le capre non possono diventare volpi….

TENTENNANO

NON SANNO CHE FARE

CERCANO AIUTI ESTERNI BEN PAGATI

SI LASCIANO DEVIARE

NON HANNO LA PIU’ PALLIDA IDEA DI CHE FARE

DEFECANO STRONZATE ASTRALI

SALTELLANO DA UN ALLEATO ALL’ALTRO

MENTONO IN CONTINUAZIONE

S’ALLEANO CON CHIUNQUE PUR DI NON PERDERE LA SEDIA

CAMBIANO IDEA COL VENTO

UNO SPETTACOLO COSI’ ORRENDO NON S’ERA MAI VISTO NEGLI ULTIMI 100 ANNI !

ABOLIRLO !!!!!

Stop al canone Rai in bolletta: tutti i nodi su come pagarlo

28 Luglio 2021 – 14:35

Il pagamento del canone rientra negli oneri impropri che per l’Ue non dovrebbero trovarsi nella bolletta elettrica. Italia Viva: “La riforma va ripensata”Federico Garau34

IL POLTRONIFICIO DEI PARTITI ( A VOLTE IMMONDO = RAI3) NON DEVE ESSERE PAGATO DA CHI SI DEVE SORBIRE REPLICHE SU REPLICHE, GIORNALISTI SEMIANALFABETI , “BALLE” PRECONFEZIONATE !

rincoberlusca:

“Opporsi ai vaccini non è libertà. All’Italia serve massima coesione

27 Luglio 2021 – 08:59

Il Cav sferza i no vax: “Non possono imporre le loro conseguenze ad altri”. E benedice il green pass: “Una misura di buon senso, a Forza Italia va bene così com’è”Luca Sablone175

Berlusconi: "Opporsi ai vaccini non è libertà. All'Italia serve massima coesione"

Sul tema dei vaccini e del green pass interviene Silvio Berlusconi, che richiama nuovamente tutti i partiti alla responsabilità e al buon senso per uscire quanto prima dall’incubo della pandemia. Un traguardo raggiungibile attraverso la campagna di vaccinazione che procede ancora in maniera spedita, anche se continua a resistere una piccola fronda di no-vax che non intende sottostare alle indicazioni della scienza. C’è poi chi ha fortemente criticato la scelta del governo di ricorrere al certificato verde per usufruire di alcune attività, considerandolo addirittura un “passaporto schiavitù”. Manifestazioni di pensiero legittime ma che, secondo il leader di Forza Italia, rischiano di minare la libertà di chi si fida della scienza e delle istituzioni.

“Opporsi ai vaccini non è libertà”

In una lettera per il Corriere della Sera, Berlusconi ha detto la sua in merito agli ultimi episodi di protesta nelle piazze d’Italia. Si è detto molto “preoccupato” dalle divisioni che stanno emergendo nel nostro Paese. Una questione che lo “rattrista” – dopo aver dedicato la sua intera carrierea politica alle battaglie di libertà – sono anche le parole “di chi fa dell’opposizione ai vaccini e al green pass, ma anche all’obbligo delle mascherine e del distanziamento, una questione di libertà”.

Effettivamente l’ex premier ha fatto notare che la scelta di non vaccinarsi e di non adottare le basilari regole anti-contagio potrebbe avere conseguenze sugli altri: “Come se non esistesse, fra i diritti tipicamente liberali, quello all’integrità della persona, e quindi ad andare al ristorante, a prendere l’aereo, a partecipare ad uno spettacolo o a una manifestazione sportiva senza il rischio di essere contagiati”. Anche perché ha fatto notare che “chi decide di non vaccinarsi non può imporre le conseguenze della sua scelta agli altri e deve accettare le limitazioni che ne derivano, per la tutela della salute delle altre persone”.

“Sì all’obbligo per la scuola”

Il governo nei prossimi giorni potrebbe decidere ufficialmente di imporre l’obbligo di vaccinazione per il personale scolastico. Una soluzione per cui Berlusconi si è detto assolutamente favorevole. “Forza Italia chiede l’obbligo vaccinale in un settore delicato come la scuola”, ha affermato. Un’opzione da prendere fortemente in considerazione visto che potrebbe essere messa a rischio la ripresa dell’attività didattica in presenza, “fondamentale per il processo formativo dei nostri ragazzi”.

“Il green pass va bene così”

Il presidente di Forza Italia si è schierato dalla parte del green pass: il Cav ha fatto sapere che per il partito azzurro “è una misura di buon senso alla quale siamo assolutamente favorevoli così com’è”. Anche se, come ogni strumento, “naturalmente può essere discusso e migliorabile come legittimamente chiedono i nostri alleati”. Il leader forzista ha infine tracciato la linea per abbandonare l’incubo Coronavirus, indicando tre stelle polari da tenere bene in mente: “Sono necessari senso di responsabilità, unità nazionale, nessuna strumentalizzazione politica”. Requisiti senza i quali “rischiamo di spegnere la luce che comincia a vedersi in fondo al tunnel”.

La svolta politica sui vaccini

Berlusconi ritiene “illogico dare una caratura ideologica o politica alla questione dei vaccini che è prettamente scientifica”. E proprio il mondo della politica ha subito una vera e propria svolta sotto questo punto di vista. Come scrive Sabrina Cottone su ilGiornale in edicola oggi, il buon esempio richiesto ai politici è tornato di moda con il governo guidato da Mario Draghi. Le foto del capo dello Stato Sergio Mattarella e del premier con la moglie sono state tra le prime a circolare, portando anche altri esponenti di spicco a “testimoniare” l’avvenuta vaccinazione. Gli ultimi esempi riguardano Matteo Salvini e Giorgia Meloni, entrambi vaccinati dopo le parole del presidente del Consiglio: “L’appello a non vaccinarsi è un appello a morire”.

IO NON MI FIDO MOLTO DELL’ATTUALE SCIENZA ED ASSOLUTAMENTE NULLA DELLE ATTUALI ISTITUZIONI : DEVO FIRMARE CHE ACCETTO QUALSIASI POSSIBILE COMPLICAZIONE SENZA FIATARE…. COMODO NEVVERO ?

TROPPI DELINQUENTI LUCRANO SUI VACCINI.

se ne vanno i migliori, restano le schifezze:

Si uccide De Donno, padre della cura del plasma iperimmune contro il Covid

27 Luglio 2021 – 21:33

Sono ancora sconosciuti i motivi dietro il suicidio di Giuseppe De Donno, il medico mantovano che ha scoperto la cura al plasma per il CovidFrancesca Galici0

Si uccide Giuseppe De Donno, padre della cura del plasma iperimmune contro il Covid

Nel pomeriggio di martedì 27 luglio il dottor Giuseppe De Donno, medico salito agli onori della cronaca durante il periodo del coronavirus per aver scoperto e proposto una cura a base di plasma iperimmune per cercare di guarire i pazienti Covid, è stato trovato morto nella sua abitazione. Giuseppe De Donno era l’ex primario del reparto di Pneumologia dell’ospedale Carlo Poma di Mantova. Propose la cura sperimentale a base di plasma iperimmune durante la prima ondata di Covid, frutto di un lavoro corale di sperimentazione condotto con il Policlinico di Pavia.

Come riporta la Gazzetta di Mantova, per il momento non sono chiare le dinamiche della vicenda. Gli uomini del colonnello Antonello Minutoli, comandante provinciale dei carabinieri di Mantova, coordinati dalla Procura di Mantova stanno indagando per escludere eventuali responsabilità di terzi. A giugno di quest’anno, De Donno scelse di lasciare non solo il suo posto da primario al Carlo Poma di Mantova ma di lasciare la professione ospedaliera per diventare medico di base.

La sua cura al plasma per il Covid non è mai stata ufficialmente riconosciuta, nonostante i risultati della sua sperimentazione sembrava fossero positivi. In più di un’occasione Giuseppe De Donno rivendicò quel lavoro, perché il plasma iperimmune sembrava avesse un ottimo riscontro nel curare la malattia grave, riducendo la pressione sugli ospedali nel periodo della prima ondata del 2020, quando il vaccino era ancora lontano dall’essere preparato.

“Non ci volevo credere. Perdiamo una bella persona, un grande medico, che durante il Covid ha lottato come un leone per salvare centinaia di vite, spesso contro tutto e tutti. Buon viaggio Giuseppe, lasci un vuoto grande”, ha dichiarato il leader della Lega Matteo Salvini dopo aver scoperto la notizia.

Anche Giorgia Meloni ha commentato la morte di De Donno su Facebook: “Siamo profondamente colpiti e addolorati dalla tragica notizia della scomparsa del dottor Giuseppe De Donno, medico ed ex primario di pneumologia dell’ospedale Carlo Poma di Mantova, in prima linea nella lotta al Covid e promotore della terapia con il plasma iperimmune. Alla sua famiglia, ai suoi cari e ai tanti colleghi che lo hanno conosciuto e apprezzato va il cordoglio e la vicinanza di Fratelli d’Italia”.

Sui social lo ha ricordatoe Red Ronnie: “Ricordo l’intervista che gli ho fatto quando è diventato un eroe salvando 58 malati terminali di Covid su 58 utilizzando il plasma dei donatori. Lo hanno attaccato e fatto fuggire dai radar. Il dottor Giuseppe De Donno, dopo aver salvato tante vite, è stato emarginato ed era tornato a fare il medico di base, oggi ha preso una corda e ha deciso di abbandonare questo pianeta, lui che ha salvato tante vite”.

ammesso che i sondaggi siano veritieri….

QUI S’EVINCE SENZA OMBRA DI DUBBIO CHE I GRULLI SONO CEREBROLESI …OPPURE SOLO PARASSITI DEL REDDITO….

Sondaggio TgLa7, i grillini credono a Giuseppe Conte: botto M5s. Vola anche Forza Italia: tutte le cifre della rilevazione di Mentana

Esplora:

i lunedì, puntualissimo, ecco piovere sui teleschermi il sondaggio del TgLa7 condotto da Enrico Mentana, la rivelazione Swg sull’intenzione di voto degli italiani. Già, se ci fossero le elezioni oggi, come andrebbero a finire? Con un trionfo del centrodestra unito, ma questo è noto da tempo.Cambiano, invece, gli equilibri tra i partiti. La prima forza a livello nazionale si conferma ancora Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni, in calo però dello 0,2% e data al 20,3 per cento. A tallonare FdI la Lega di Matteo Salvini, che lascia sul tappeto un decimale e si assesta al 20 per cento. Dunque terza piazza per un Pd che perde la bellezza di 0,3 punti in sette giorni, planando al 18,8 per cento.

Ma nel sondaggio proposto da Mentana ci sono due dati più interessanti di tutti gli altri. Il primo è quello che riguarda il M5s, che gode dell’effetto-Giuseppe Conte: incredibile ma vero, il presunto avvocato del popolo mette le ali ai grillini, che salgono dello 0,6% al 15,8 per cento. Insomma, segni di vita. Dunque il secondo dato, altrettanto clamoroso: anche Forza Italia sale dello 0,6% e si porta al 7,1%, segno del fatto che le politiche portate avanti dai ministri azzurri intercettano i favori dell’elettorato moderato.

E ancora Azione di Carlo Calenda, che perde lo 0,3% e si porta al 3,8 per cento. Quindi Sinistra Italiana, in crescita dello 0,1% al 2,5 per cento. Mdp-Articolo 1 viene quotato al 2,4% (in calo dello 0,2%) e Italia Viva di Matteo Renzi al 2,3%, in calo di 0,2 punti percentuali. E ancora +Europa al 2% tondo donto, in crescita di 0,2 punti percentuali. I Verdi stabili all’1,8% e Coraggio Italia all’1,1%, in calo dello 0,2 per cento. Le altre liste, complessivamente, raccolgono il 2,1% e il 39% del campione non esprime alcuna preferenza.

more solito = INCAPACI

Green pass ma non per tutti: i nodi irrisolti

25 Luglio 2021 – 22:59

Green pass obbligatorio per i clienti ma cosa succede a chi lavora nelle varie attività? Ecco la contraddizione del certificato verdeAlessandro Ferro0

Un “giallo” sul certificato verde: ma i gestori delle attività (ristoranti, palestre, cinema, teatri, ecc.) ed il personale che vi lavora, sono obbligati anche loro essere ad possesso obbligatorio del Green Pass oppure no?

Cos’è che non torna

Il testo del decreto legge recita così: “Sono i titolari o i gestori dei servizi e delle attività per i quali è introdotto l’obbligo del green pass a verificare il possesso di idonea certificazione. In caso di violazione può essere elevata una sanzione pecuniaria da 400 a 1000 euro sia a carico dell’esercente sia dell’utente. Qualora la violazione fosse ripetuta per tre volte in tre giorni diversi, l’esercizio potrebbe essere chiuso da 1 a 10 giorni”. Si parla soltanto di verifica, anche perché l’obbligo vaccinale in Italia non c’è: questo significa che per gestori e personale è richiesto che sia controllato il pubblico ma non che essi stessi siano obbligati ad avere la certificazione verde. Il comunicato stampa numero 30 del Consiglio dei Ministri del 22 luglio, però, dice una cosa diversa: il Green pass sarà necessario per “svolgere o accedere” alcune attività tra cui ristorazione, spettacoli, eventi sportivi, musei, piscine ecc. La differenza, questa volta, la fa il verbo svolgere, quindi il certificato verde dovrebbero averlo anche tutti i lavoratori.

La contraddizione

Non c’è dubbio che questo sia un campo minato, alzi la mano chi ha capito ogni virgola del nuovo decreto legge. Secondo le informazioni che si hanno al momento, se è assodato che i clienti che vanno in un ristorante o in qualsiasi degli altri luoghi previsti dal decreto dovranno esibire il Green pass, non è così chiaro se debba averlo anche chi ci lavora: chi va a teatro o al cinema dovrà avere il Green pass ma è obbligatorio anche per il personale che lavora? Se un utente vuole allenarsi in palestra dovrà esibire il certificato verde, dovrà averlo obbligatoriamente anche il proprio personal trainer? Se fosse così, chi svolge un’attività sarebbe praticamente costretto a vaccinarsi, ma in Italia non esiste alcun obbligo vaccinale: un conto è il cliente, limitato nelle proprie attività, un altro è il lavoratore. Questo passaggio non è mai stato chiarito da Draghi durante la conferenza stampa dell’altra sera. Prove ne è che il Decreto legge 22 luglio art.9 bis “Impiego certificazioni verdi Covid” che sarà valido dal 6 agosto 2021, si limita ad elencare tutte le attività per cui è necessario “l’accesso ai seguenti servizi ed attività”, ma non specifica lo stesso per i gestori e lavoratori delle stesse. L’unica specifica che si legge è che “le disposizioni di cui al comma 1 non si applicano ai soggetti esclusi per età dalla campagna vaccinale e ai soggetti esenti sulla base di idonea certificazione medica rilasciata secondo i criteri definiti con circolare del Ministero della salute”, quindi i soggetti che per motivi medici non possono vaccinarsi e tutti gli Under 12 per i quali non è ancora prevista la vaccinazione.Dai 12 anni in su, ristoranti e sanzioni: quando tirare fuori il Green pass

Il Green pass parte con il piede sbagliato

Questo tema, senz’altro, sarà affrontato nei prossimi giorni quando si “scoprirà” la contraddizione: per cenare al chiuso il cliente dovrà esibire il certificato ma lo stesso non è richiesto al cameriere e a tutto il personale di sala? Problemi tecnici: moltissimi italiani stanno riscontrando enormi difficoltà per scaricare il Green pass: i due centralini che il ministero della Salute ha messo in piedi per chiarire la questione e dare informazioni sono in tilt. Ieri, per tutto il giorno, all’800 912191 si sente un messaggio registrato che ripete: “Gentile cliente, in questo momento non è possibile rispondere alla sua chiamata”. Bisognerà armarsi di pazienza, la strada sembra tutta in salita.

OLTRE AD ESSERE UNA SCHIFEZZA ILLIBERALE COME SEMPRE RIESCONO A FAR CONFUSIONE SU TUTTO ! QUALSIASI BARISTA ELEVATO A PUBBLICO UFFICIALE DOVRA’ CHIAMARE I CC AD OGNI VAFFA :COSI’ OLTRE A 700 SCORTE FASULLE, MIGLIAIA DI CC DOVRANNO FARE I VIGILANTES SALTELLANDO DA UN BAR ALL’ALTRO PER MULTARE …LASCIANDO SEMPRE PIU’ LIBERI I DELINQUENTI DI..DELINQUERE !!

OVVIAMENTE ENTRANO E CIRCOLANO IN ASSOLUTA LIBERTA’ CIRCA 1000 CLANDESTINI AL GIORNO CHE ORMAI SI SONO IMPADRONITI DI INTERI QUARTIERI DI MOLTE CITTA’ FREGANDOSE ALLEGRAMENTE DELLE FORZE DELL’ORDINE , DELLE LEGGI E DEI PASS !”!!

E’ UN GOVERNO QUESTO O UN AMMASSO DI POVERETTI CHE PER INCAPACITA’ (O PEGGIO) STANNO DISTRUGGENDO IL PAESE ?

QUANDO LE LEGGI SONO EMANATE E GESTITE AD CAZZUM CON PALESI DISCRIMINAZIONI SIGNIFICA UNA SOLA COSA…….

le excort di regime tacciono:

RAGAZZO MASSACRATO DA 7 IMMIGRATI PERCHE’ NON LASCIA MOLESTARE LA FIDANZATA: GRAVISSIMO

VOXLASCIA UN COMMENTOBREAKING NEWSPOLITICA

LETTA ORRIPILANTE: CHI MANIFESTA È CONTRO LA LIBERTÀ

VOXLASCIA UN COMMENTOBREAKING NEWSVIDEO

AVVISO DI SFRATTO A DRAGHI DA TUTTE LE PIAZZE ITALIANE – VIDEO

VOX3 COMMENTIBREAKING NEWSINVASIONE

JIHADISTI SUI BARCONI: VENGONO A DECAPITARE ITALIANI TRAGHETTATI DAL GOVERNO

VOXLASCIA UN COMMENTOBREAKING NEWSTOSCANAVIDEO

L’ITALIA S’E’ DESTA: POLIZIOTTI SI UNISCONO AL POPOLO IN RIVOLTA, TOLGONO I CASCHI – VIDEO

VOX4 COMMENTIBREAKING NEWS

MILANO, ASILO DIVENTA HOTEL PER CLANDESTINI – VIDEO

VOXLASCIA UN COMMENTOBREAKING NEWSPOLITICA

VOGHERA, DELIRANTE DECISIONE GIP: ASSESSORE SEQUESTRATO DALLE TOGHE ROSSE

VOX2 COMMENTIBREAKING NEWSINVASIONELAMPEDUSA

50 BARCONI A LAMPEDUSA: GOVERNO SCAFISTA INVIA NAVI PER TRAGHETTARLI IN ITALIA

VOX5 COMMENTIBREAKING NEWSVIDEO

FOLLE OCEANICHE CONTRO IL GREEN PASS DI DRAGHI: L’ITALIA S’E’ DESTA – VIDEO – VIDEO – VIDEO

VOX7 COMMENTIBREAKING NEWSCRIMINI IMMIGRATIVENETOVIDEO

IMMIGRATI MASSACRANO ITALIANO, LA PUNIZIONE? ESPULSI PER 2 ANNI DA UNA PIZZERIA

VOX4 COMMENTIBREAKING NEWSINVASIONELOMBARDIA

COPRIFUOCO ISLAMICO A VOGHERA, NEGOZI COSTRETTI A CHIUDERE DA AMICI SPACCIATORE: DOV’E’ LO STATO?

VOX7 COMMENTIBREAKING NEWSTRASHVIDEO

EX FORZA ITALIA MARCIA A VOGHERA CON GLI ISLAMICI: “LA DESTRA SONO IO” – VIDEO RIDICOLO

destino segnato con simili idioti che non manifestano quando accade il contrario

“Salvini con gli assassini“, tensioni al corteo contro l’assessore di Voghera

24 Luglio 2021 – 18:53

Centinaia di persone sono scese in piazza per manifestare in segno di solidarietà all’uccisione di El BoussetaouiValentina Dardari0

"Salvini con gli assassini", tensioni al corteo contro l'assessore di Voghera

Alcune centinaia di persone si sono radunati tra canti e slogan in piazza Meardo, a Voghera, in segno di solidarietà e protesta per l’uccisione di Yound El Boussetaoui, marocchino 39enne senza dimora, freddato nella serata dello scorso martedì con un colpo di pistola partito dall’arma dell’assessore alla Sicurezza del comune di Voghera, Massimo Adriatici. La manifestazione è stata organizzata dalla comunità marocchina con diverse associazioni e con la sorella della vittima.

Oltre 500 in piazza a Voghera

La procura ha accusato di eccesso colposo di legittima difesa Massimo Adriatici. Inizialmente il magistrato aveva accolto la contestazione di omicidio volontario ipotizzata dai carabinieri, in seguito però, compiute alcune attività istruttorie tra le quali anche l’ascolto dei testimoni e l’interrogatorio dell’assessore, l’accusa è stata cambiata in eccesso colposo di legittima difesa. Alcuni manifestanti hanno gridato e ripetuto più volte “assassino, assassino” rivolto ad Adriatici. Sono stati tanti i rappresentanti della comunità islamica che hanno raccolto l’invito delle associazioni antirazziste.

Mentre camminavano, gridavano anche “vergogna”, dicendo che”gli assassini di ogni razza devono pagare e stare in galera” mimando il gesto delle manette. I manifestanti si sono rivolti anche al leader leghista: “Salvini difende gli assassini”. Su uno striscione la scritta “Salvini sei contento”, mentre su un altro “il razzismo uccide, le nostre vite contano” e anche “Per Youns contro il razzismo” e ancora “no all’odio, sì alla pace”. Alcuni manifestanti hanno sventolato bandiere di Autonomia Contropotere.https://www.ilgiornale.it/video/embed/1964576.html

Le parole della sorella della vittima

A LaPresse, Bahija El Boussettaoui, sorella di Younes, ha detto che “quello che è successo è una cosa ingiusta e tutta questa gente, familiari e non, vuole la giustizia che vogliamo noi”. Ha poi continuato: “A questa manifestazione c’è tanta gente perché tutti conoscono Younes, visto che siamo in Italia da 23 anni. Adesso Younes non è più solo il figlio e il fratello della famiglia El Boussettaoui, ma di tutte queste persone che sono qui e di quelle che stanno manifestando in altre città. Io sono fiduciosa che lo Stato e il Governo italiano ci daranno giustizia perché è chiaro cos’è successo quel giorno, lo sparo, il caso è chiarissimo. Gli inquirenti fanno questo di mestiere e avranno capito anche loro. Noi ora vogliamo giustizia”.

Il sindaco aveva invitato tutti i negozianti a chiudere le loro attività in concomitanza con la manifestazione e quasi tutti gli esercenti hanno deciso di seguire il consiglio del primo cittadino. Secondo le prime stime, sarebbero oltre 500 le persone che hanno preso parte al corteo per El Boussetaoui. Qualche momento di tensione quando i manifestanti avrebbero voluto superare lo sbarramento delle forze dell’ordine per raggiungere la sede del Comune.

Adriatici resta ai domiciliari

Secondo quanto reso noto dall’AGI, nell’ordinanza con cui è stato convalidato l’arresto e confermati i domiciliari, il gip di Pavia ha scritto: “Ciò che si vuole evidenziare è che lo stesso Adriatici ha dichiarato di aver estratto la pistola dalla tasca in un momento in cui era ancora lucido e consapevole delle proprie azioni, prima che El Boussettaoui lo colpisse e prima dello stordimento. Tale azione appare decisamente spropositata a fronte di un uomo che lo stava aggredendo disarmato, nei cui confronti si è posto in una fase decisamente anticipata in una posizione predominante, ma in modo gravemente sproporzionato e creando le condizioni perché si addivenisse all’evento nefasto”.

Secondo la giudice, esiste il pericolo di reiterazione del reato, non di inquinamento probatorio, tenendo conto “della consapevolezza qualificata che si deve richiedere a un uomo con la professionalità dell’indagato per anni nelle forze dell’ordine ed esperto penalista, istruttore delle forze dell’ordine, esperienza in base alla quale l’uomo avrebbe dovuto essere in grado di discernere il rischio effettivamente corso e i valori che era chiamato a bilanciare in tale situazione”.

DELINQUONO OGNI GIORNO , AMMAZZANO SENZA MOTIVO , SONO SEMPRE GIUSTIFICATI E PERDONATI……. QUANDO L’IDIOZIA COLLETTIVA E’ COSI’ DEVASTANTE SIGNIFICA CHE SIAMO SOTTO IL FONDO DELLA RAGIONE.

N.B. LA BRAVA PERSONA ( COME DICE LA SORELLA) ERA PLURIPREGIUDICATO E CONDANNATO AVREBBE DOVUTO ESSERE ESPULSO IN QS GIORNI

…..PER IL PENSIONATO AMMAZZATO DA UN CLANDESTINO DAVANTI AL BANCOMAT…… NESSUNA MANIFESTAZIONE…SIETE CEREBROLESI O LOBOTOMIZZATI ?

OPPURE TANTO STUPIDI DA FARVI MANIPOLARE ?

Blog su WordPress.com.

Su ↑