Enzo NON HA avuto Giustizia…

E’ MORTO Stefano Rodotà…. e tutti piangono….
…. scusate… ma non è la stessa persona che aveva AFFOSSATO la RESPONSABILITà CIVILE dei giudici CANCELLANDO la “legge-Tortora” ???
Un tal personaggio non può passare alla Storia come ottimo giurista… ma nemmeno come laureato in legge…
Ma stiamo scherzando???

tortora

ECCO QUELLO CHE SOSTENEVA RODOTA’… riportato da Repubblica nel 1987 prima del referendum…

Per Rodotà, il referendum è un’ operazione di intimidazione della magistratura, purtroppo già andata a segno se è vero che molti giudici hanno lasciato inchieste delicate e importanti.
E pensare che i Grillini lo volevano presidente della repubblica

Tanto, con l’attuale crisi idrica, che problema c’è? Puzzeremo tutti come caproni, nella migliore delle ipotesi…

merda nella merda :

Altro che tetto di 240mila euro. La Rai se ne frega e, in preda al panico e alla mancanza di idee, specie dopo aver perso pezzi importanti come la trasmissione Gazebo, conferma Fabio Fazio – che alla Rai aveva imputato la colpa di non valorizzarlo abbastanza – aumentandogli lo stipendio di un milione l’anno, 2,8 milioni per “ben” 64 serate su 365 giorni, 11,2 milioni per 4 anni. Sembra la scialuppa di salvataggio di un’azienda ormai irrimediabilmente a picco, dove ormai non c’è quasi nulla da guardare. Nessuna riflessione sul senso del servizio pubblico, nessun cambiamento radicale. Ci si aggrappa alle cosiddette “star”, temendo di perdere ascolti. Senza proporre programmi alternativi. Senza valorizzare talenti magari meno conosciuti ma che potrebbero tranquillamente rimpiazzare i vari Parodi e Giletti, di cui solo la Rai pensa che il pubblico non possa fare a meno.

IL FATTO Q.

 

mi tiro pari del canone che vi viene estorto…..

con gli interessi…..

 

avete disintegrato i maroni !!!

Al Sud il 50% a rischio povertà: ​cresce ancora il divario col Nord

Aumenta il divario economico e sociale tra il Nord e il Sud. Nel mezzogiorno quasi un persona su due è a rischio povertà

Un’Italia spaccata in due. Un’Italia segnata dalla povertà. Il divario economico e sociale tra il Nord e il Sud continua ad aumentare.

 

SONO OLTRE 70 ANNI CHE IL POVERO MEZZOGIORNO E’ FORAGGIATO, MANTENUTO ED ALLATTATO !!!

SE VOTATE INCAPACI, MAFIOSI , CORROTTI…..

RAZZI VOSTRI !!

BASTA !!! 

Poveretti !

“Salvini come Hitler”… “Salvini è un cretino”… “Salvini semina odio su Facebook”… Le DELIRANTI accuse ieri in diretta su Rai Due da Santoro, idiozie pagate anche da voi col Canone.
VERGOGNA!
Perché ci insultano così? Hanno paura?
Che dite, quereliamo? Io direi di sì.
Matteo Salvini

Ma se l’ordine del giornalisti è intervenuto zittendo Facci….perché altrettanto non fanno quando i commenti (e qui don troppo pesanti!) sono rivolti al nostro Matteo? Lo so…immagino le risposte…ma io la risposta la vorrei dagli “addetti ai lavori”. Temo che aspetterò invano! Querela ed obbligo di restituzione del canone per il carrozzone Rai con oscuramento della ricezione per chi non vuol seguire queste reti faziose sinistroidi !!
MA NON CI FERMERANNO! #MAI!

Carta igienica scadente…

marchetto

Grazie Marchetto che ci spieghi la differenza tra “reati infamanti” e “reati non infamanti”. Quindi, se ho capito bene funziona così: se De Luca è indagato e/o sotto processo per abuso d’ufficio allora il reato è infamante e VERGONNIA!!! INDIGNIAZIONE!!1!! DIMISSIONI!!!11! Mentre se Virginia Raggi è indagata (e presto sottoprocesso) per falso e abuso d’ufficio il reato è non infamante.

Quindi, se il politico è del PD —> DIMISSIONI!!! VERGOGNA!
Se il politico è del M5S —> REATO NON INFAMANTE.

Ora ti spiego la differenza tra giornali INFANGANTI e giornali NON INFANGANTI. I giornali non infanganti sono quelli dove lavorano giornalisti che scrivono pezzi in cui espongono le loro idee e danno un loro commento ai fatti del giorno. I giornali infanganti sono quelli che hanno un padrone e i giornalisti sono proni e asserviti al loro padrone. Questi giornali sono strumenti di propaganda becera con cui partiti politici e/o persone potenti cercano di influenzare e controllare una parte dell’opinione pubblica.
A questo punto perché non cambia nome al giornale e lo chiama il fatto di Beppe?

Marchetto, in quale delle due categorie metteresti il Fango Quotidiano?