CEREBROLESI DA RICOVERO

STUDENTI MASCHI COSTRETTI A VESTIRSI DA BALLERINE: CORSI OBBLIGATORI IN SCUOLA DI EMPOLI

 VOX 4 COMMENTI

 Vox

Condividi!

FacebookTwitterTelegramWhatsAppVKMessengerCondividi

Se c’è un un ministro deve inviare gli ispettori e sospendere questa deficiente.

Accade al Virgilio di Empoli, istituto superiore che ha reso nota la propria partecipazione all’ennesimo progetto «inclusivo»: Vouging – ballo di comunità Lgbtqia+. Ad aderire per prima all’iniziativa è stata una professoressa di ginnastica che ha imposto il corso alle proprie classi, rendendolo tassativamente obbligatorio per i propri studenti — minorenni compresi.

Al reclamo di uno degli alunni, contrariato dall’imposizione, «la professoressa di educazione fisica ha comunicato al ragazzo che il corso è obbligatorio e che nella prima lezione gli studenti dovranno fare due ore di ballo in cui si scambieranno i ruoli, i maschi saranno vestiti da ballerine e viceversa».

«Non ci sono opzioni di uscita né la possibilità di dissociarsi». Queste le dichiarazioni di fonti interne all’Istituto, che specificano come l’avviso emesso fosse «rivolto solo agli interessati per due sole ore settimanali», mentre l’insegnante si sarebbe già «allargata» imponendone 4 e sostituendo la mascherata con ballerini e ballerine a tutte le lezioni ordinarie.

La notizia è arrivata alle orecchie della deputata di Fratelli d’Italia Chiara La Porta che ha presentato un’interrogazione al ministero dell’Istruzione: «Si chiede se ritiene opportuno che dei ragazzi minorenni a scuola vengano costretti, in orario di lezione, a prendere parte a lezioni di ballo Lgbtqia+, con cambio di vestiti fra maschi e femmine». Contattata dal quotidiano, la deputata sottolinea: «È inaccettabile e lesivo delle libertà personali obbligare dei ragazzi minorenni a seguire un corso in cui ci si scambiano ruoli e vestiti e dal quale non sarebbe possibile nemmeno astenersi e che sembra possa influire addirittura sulle valutazioni finali dell’andamento scolastico».

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...