Qualcuno cerca la rissa……

Rom distruggono campo, Regione ne costruisce uno nuovo: a spese nostre
TOSCANA: 500MILA EURO PER NUOVO CAMPO NOMADI

PISTOIA – «Una situazione desolante», questa la valutazione del consigliere regionale Giovanni Donzelli di Fratelli d’Italia (Fdi) – Alleanza nazionale sul campo nomadi del Brusigliano a Pistoia a seguito di una sua visita prima del trasferimento della struttura in una zona vicina, ‘grazie’ al progetto finanziato con soldi pubblici: nostri.
«Ho visto bambini in età d’obbligo scolastico che non erano a scuola – basta con il malsano desiderio di avere gli zingari nelle nostre scuole – sporcizia, servizi igienici non adeguati. I rom mi dicono di essere attualmente pressoché tutti disoccupati, salvo occuparsi di lavorazione di ferro e metallo in generale, alcuni di loro hanno dei contributi economici pubblici che invece io darei solo a chi fa studiare i propri figli. Mi ha colpito vedere l’acqua lasciata aperta, sgorgante da una sistola, che è a carico della collettività pistoiese. Chiedo poi: il metallo come lo lavorano, al nero? E perché non li hanno fatti lavorare nello spostamento, visto che riferiscono di aver chiesto di farlo? Da quarant’anni vengono tenuti qui in questo stato per il buonismo della sinistra – conclude il consigliere FdI – non è vera solidarietà. Adesso la Regione spenderà 500 mila euro per il nuovo campo nomadi». Un po’ troppo moderato il consigliere.

«Abito a Pistoia da quarantasei anni e da quaranta sono qui – dice Fadil Azhvic capo della comunità Rom, originaria del Montenegro – siamo quindici famiglie tutte stanziali e parenti tra noi, residenti nel Comune e quasi tutti cittadini italiani. Da trent’anni si parla di spostare il campo, spostamento che in questa stagione è più difficoltoso. Abbiamo lo sfratto dal prossimo 30 novembre, nella nuova sistemazione c’è la cabina ma non ancora la corrente elettrica né servizi igienici». Si lamentano anche, questi ‘cittadini italiani’.

Ma se il consigliere è troppo moderato, non avete ancora sentito quelli del PD: «Non era possibile far lavorare i rom nello spostamento – spiega Simona Turco, funzionaria alle Politiche sociali del Comune di Pistoia – daranno però il loro contributo(!) trasferendo i loro alloggi. Non è vero che i loro bambini non frequentano la scuola, se alle volte non ci vanno è perché le famiglie non possono portarceli, visto anche che la fermata dell’autobus da qui è distante. I rom sono poi genitori molto apprensivi(!), se i figli un giorno hanno qualche problematica preferiscono non mandarli a scuola. Il nuovo campo nomadi, pronto entro l’inverno 2015, sarà composto da case ed avrà un disciplinare d’utilizzo chiesto dalla stessa comunità». Sono genitori ‘apprensivi’, deve esserci un test prima di entrare nel PD. vox news

CON SIFFATTE IMBECILLITA’

RIPETUTE NEL TEMPO STANNO SCAVANDO UN SOLCO INCOLMABILE TRA LA POPOLAZIONE , CHE DIVENTA SEMPRE PIU’ INTOLLERANTE, ED UNA CLASSE POLITICA FUORI DAL MONDO E FUORI DI TESTA…..

VOGLIONO LA RISSA ?

IN PARECCHI POSTI S’E’ GIA’ COMINCIATO…..

LA RESPONSABILITA’ E’ TUTTA DI CHI E’ “RAZZISTA” ..

AL CONTRARIO !

2 risposte a "Qualcuno cerca la rissa……"

Add yours

  1. Basterebbe un po’ di buon senso e la gente italica, di sua natura da sempre supertollerante, se ne starebbe buona. Ma siccome tirano la corda… Adesso basta!

  2. Gli italiani sono ormai secolarizzati, tolleranti, relativisti, sempre più incerti nei valori. Insomma pensano alle proprie camarille, non vedono oltre la punta del proprio naso anzi, fanno pure gli struzzi. E se la prendono in culo una buona percentuale gode, pure.. (io no, etero sugnu ahhhhhhhh.. ahahaha..)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: