La coerenza del…bibitaro

 

Prima delle elezioni
Di Maio 1: «Il Movimento è nato in reazione al Pd, al loro modo di fare politica. E oggi offre uno stile nuovo».
Di Maio 2: «Il Pd ha un’idea perversa del concetto di democrazia».
Di Maio 3: «Il Pd è un partito di miserabili che vogliono soltanto la poltrona».
Di Maio 4: «Il Pd si fa pagare da Mafia Capitale».
Di Maio 5: «Il Pd profana la democrazia».
Di Maio 6. «Nel Pd hanno una questione morale grande come tutto il Pd».
Di Maio 7. «Nel Pd sono ladri di democrazia». Di Maio 8: «Il Pd è il simbolo del voto di scambio e del malaffare».
Di Maio 9: «Nel Pd ci sono gli assassini politici della mia terra, sono criminali politici».
Di Maio 10: «Il Pd fa politiche che favoriscono i mafiosi».
Di Maio 11: «Il Pd è da mandare via a calci».
Di Maio 12: «Il Pd ha i mesi contati, mandiamoli a casa».
Di Maio 13: «Il Pd è il partito dei privilegi, della corruzione e delle ruberie. A casa».
Di Maio 14: «Il Pd sta con le banche, manda sul lastrico i risparmiatori».
Di Maio 15: «Il Pd è responsabile di questo schifo».
Di Maio 16: «Il Pd è il male dell’Italia».
Di Maio 17: «Le misure economiche del Pd sono infami».
Di Maio 18: «Siamo noi l’unica alternativa al Pd».
Di Maio 19: «L’unica cosa che possiamo fare è invitare i cittadini a liberare l’Italia dal Pd».
Di Maio 20: «Non ci fidiamo del Pd».
Di Maio 21: «Parlare con il Pd è un suicidio». Di Maio 22: «Escludo categoricamente qualsiasi alleanza col Pd».

Dopo le elezioni!!!
Di Maio 23: «Il nostro primo interlocutore è il Pd con l’attuale segretario e con le persone che in questi anni hanno lavorato bene».

Ecco il nuovo che avanza: arrivisti pronti a rimangiarsi tutto per appropriarsi di un paio di poltrone!!!

ONESTA’: una parola senza significato

È giallo sul sito Cinque Stelle “Programmi votati e cambiati”

A quanto pare il Movimento Cinque Stelle corregge e sostituisce alcuni punti del programma che però erano stati votati dagli iscritti

Cambio in corsa? A quanto pare il Movimento Cinque Stelle corregge e sostituisce alcuni punti del programma che però erano stati votati dagli iscritti.

Il tutto senza avvisare la base M5s. Secondo quanto riporta ilFoglio alcuni punti di politica estera con posizioni “terzomodiste”, “filorusse” e “anti-atlantiche” sono state moderate o rimosse. Infatti il “programma Esteri” adesso non ha nessun riferimento a contestazioni contro Nato e Stati Uniti.

Ridimensionate anche le critiche all’euro e all’Europa. Ritoccati gli “elogi” alla Russia. Il programma che è presente sul sito del Movimento 5 Stelle è dunque totalmente diverso da quello presentato sullo stesso portale lo scorso febbraio. Il Foglio lancia un’accusa chiara: almeno venti Pdf che rappresentavano il cuore del programma votato dagli iscritti sarebbero stati sostituiti con altri documenti che aggiungerebbero anche quattro temi nuovi mai passati dal voto della base. Secondo le verifiche fatte dal Foglio il nuovo programma sarebbe stato caricato il 7 marzo, tre giorni dopo la chiamata alle urne. Con “Internet Archive”, utilizzando la funzione “Wayback Machine” è possibile rislaire alle pagine web modificate oppure cancellate. Dei vecchi programmi però non è rimasta traccia: tutto è stato cancellato.(…)

 

I bambini fanno sempre effetto…

Senza censura, no privacy….quando si tratta d’impietosire l’opinine pubblica le foto dei minori non hanno nessun schermo protettivo….bimbi usati come ostaggi pubblicitari pro bombe amerikane. Ora mai di bimbi sbattuti in prima pagina siamo saturi, anche se i bimbi morti e massacrati dalle democratiche bombe amiche e dagli islamisti non compaiono mai…..strano no?

corriere

Che figura di merda !!!!

  (Dalle sue parti con la merda ci costruiscono le case …impastata con la paglia.)