SEMPLICEMENTE INCREDIBILE !!!

L’episodio in sé può apparire marginale ma è invece rivelatore di cose molto importanti e serie. L’altra sera a Bologna, al congresso della Cgil, al momento della proclamazione del nuovo segretario locale, è stato diffuso a tutto volume dagli altoparlanti l’inno dell’Unione Sovietica. Tra i presenti, compreso il leader nazionale Landini, nessuno si è stupito né ha obiettato, anzi sono scrosciati applausi e c’è stato pure un momento di emozione collettiva. Per loro l’inno del comunismo più violento e sanguinario della storia, quello per intenderci che accompagnava i carri armati russi durante le invasioni dei paesi dell’Est, che veniva suonato nei gulag per educare i carcerati politici e che oggi risuona in forma rivista e corretta dopo ogni massacro di civili in Ucraina, può essere colonna sonora di un sindacato italiano.(…)

(A. SALLUSTI)

E’ SIGNIFICATIVO CHE TANTA GENTE SEGUA ANCORA CHI PER DECENNI S’E’ DISINTERESSATO DI LORO NEL MODO PIU’ ASSOLUTO, ANZI…E’ STATO CONTRO :MASOCHISTI SINO ALLA MORTE !

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...