non sono solo incapaci….. sono ben altro !!

OGNI GIORNO SI SCOPRONO MIGLIAIA DI DELINQUENTI DEL REDDITO DEL FANCAZZISTA CHE SI SOLLAZZANO COL DENARO DI CHI LAVORA DISTRIBUITI A PIENE MANI DA INCAPACI, INCOMPETENTI SPESSO ANALFABETI SENZA CONTROLLI PREVENTIVI E SENZA NESSUN CRITERIO !

ENZAHotGreen passLa corsa al ColleOverIl nuovo ilGiornale.it

Musica e banconote: i romeni si “godono” il reddito 5S

11 Novembre 2021 – 19:09

La donna nelle immagini risulta essere uno dei 16 arrestati dalla guardia di finanza di Cremona nell’ambito dell’inchiesta sui fondi illecitamente sottratti allo StatoFederico Garau2

Musica e banconote: i romeni si "godono" il reddito 5S

Canzoni arabe e colonne sonore in stile gypsy a fare da sfondo ai video caricati su Tik Tok, mentre si diverte, senza preoccuparsi di eventuali conseguenze del suo gesto.

Protagonista di tali filmati, che hanno fatto rapidamente il giro del web, è la 31enne romena Izabela Stelica la quale, come riportato da Repubblica, risulta addirittura essere senza fissa dimora. La straniera, che nelle immagini caricate online ama sfoggiare in favore di telecamera le numerose banconote da venti, cinquanta e cento euro di cui è in possesso, è una delle sedici persone tratte in arresto dalla guardia di finanza di Cremona nell’ambito dell’inchiesta, coordinata dalla procura della Repubblica di Milano, cha ha portato allo scoperto una grave truffa ai danni dello Stato. Una truffa applicata al reddito di cittadinanza che ha causato in tutta Italia perdite per circa 60 milioni di euro, 16 arresti ed oltre 9mila denunce effettuate nei confronti di coloro i quali percepivano illecitamente il sussidio grillino.Truffa monstre: reddito 5s a 9000 romeni fantasma

Mentre proseguono ancora le perquisizioni da parte delle forze dell’ordine nelle province di Cremona, Lodi, Brescia, Pavia, Milano, Andria, Barletta e Agrigento, risulta al momento sgominata una banda criminale di romeni che si occupava non solo di estorsioni ma anche di conseguire erogazioni pubbliche. Appoggiandosi ad un centro di assistenza fiscale e a due distinti patronati operanti a Milano, tutti gestiti da un uomo di nazionalità italiana, il gruppo aveva infatti inoltrato migliaia di richieste di accesso al reddito di cittadinanza utilizzando nomi di cittadini romeni, tra cui addirittura quello di una donna risultata poi deceduta.

“Un fenomeno criminale organico e unitario con numerose domande inoltrate all’Inps di Milano, in cui i soggetti dichiaravano falsamente di risiedere in Milano”, ha scritto il giudice per le indagini preliminari relativamente al grave episodio. Nessuna preoccupazione, tuttavia, di essere scoperti o delle eventuali conseguenze nel caso in cui tutto fosse venuto a galla. Così, probabilmente si spiegano gli spavaldi video caricati online da Izabela Stelica, che comunque non sarebbe l’unica ad aver ceduto alla tentazione di far sfoggio della propria illecita ricchezza. In rete, sempre su Tik Tok, è comparso infatti anche il video della figlia di un altro dei 16 romeni finiti in manette: nelle immagini la bambina gioca con una mazzetta di banconote.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: