lapalissiano….

Bruno Vespa, la critica a Mario Draghi: “L’olio di ricino del decreto”, quel favore ai “magistrati” sul Green Pass

18 settembre 2021

  • a
  • a
  • a

Mario Draghi è il primo presidente del Consiglio della nostra storia che governa (bene) a prescindere”. Parola di Bruno Vespa che ricorda come il premier sia un’eccezione visto che dal “1946 i padri costituenti decisero che l’Italia dovesse avere governi deboli”. Non è il caso dell’ex numero uno della Banca centrale europea che nonostante la maggioranza più che eterogenea dimostra giorno dopo giorno di riuscire a tenere le redini dell’esecutivo. “È il primo premier – osserva Vespa sulle colonne del Giorno – a poter fare indisturbato cose di buonsenso che i contrasti di coalizione hanno impedito a tutti gli altri”. D’altro Draghi “è figlio del signor Covid e del Piano di rilancio: un accoppiamento inedito e contro natura che richiede una coalizione inedita e contro natura”.

Secondo il conduttore di Porta a Porta il presidente del Consiglio è l’unico che ha “poteri non comuni”, perché “se seda una rissa tra Letta e Salvini, ne emerge senza che la sua grisaglia ne esca minimamente intaccata”. Non è andata diversamente l’approvazione all’unanimità del decreto sull’estensione del Green pass. A maggior ragione se si considera che alcuni dettagli risultano per Vespa “incomprensibili“.

Perché un dipendente privato viene sospeso dopo un giorno di assenza contro i cinque concessi al suo collega pubblico e i quindici ai magistrati? Qualcosa di inspiegabile che comunque risulta essere necessario: “L’olio di ricino del decreto è salutare e va bevuto senza pentimenti“. E forse è proprio lo stesso discorso che muovono i vari partiti di questo esecutivo e che permette al presidente del Consiglio di fare quello che vuole quando vuole.

SEMPLICEMENTE …LA BANDA BASSOTTI NON VUOLE MOLLARE LA SEDIA PER NESSUN MOTIVO SAPENDO CHE SE SI VOTA IL 90% DOVREBBE ANDARE A LAVORARE…ERGO …. INGOIANO TUTTO E DI PIU’ LASCIANDO LIBERO IL CAPO DI FARE CIO’ CHE VUOLE !

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: