difficile a dirsi…..

Coronavirus, Roberto Speranza e le 600mila dosi di vaccino regalate all’Europa: perché?

Esplora:

Roberto Speranza

Sullo stesso argomento:

“Ma Draghi come fa ad ascoltare questo qui?”. Senaldi contro Speranza: “Di medicina non sa niente”

“Ho giurato sulla Costituzione per questo”. Per cosa? Per seppellirci in casa: Roberto Speranza, siamo al delirio

Alessandro Gonzato 02 aprile 2021

L’Italia ha rinunciato a 574mila dosi di vaccino. Ci sarebbero spettate in base alla ripartizione decisa dall’Unione Europea per numero di abitanti e invece niente, le abbiamo lasciate ad altri. Nel documento che da qualche ora gira tra i diplomatici Ue si legge chiaramente che il governo, per il primo semestre, avrebbe potuto richiedere 34,5 milioni di fiale Pfizer ma s’è accontentato di 33 milioni 925mila 632. Abbiamo detto “no” a circa il 2% delle dosi, e il perché – chiaramente per inettitudine – dovrebbe spiegarcelo soprattutto il ministro della Salute Speranza, nefasto protagonista del governo Conte e incredibilmente riconfermato da Draghi. L’unica motivazione plausibile, per quanto folle, è che Roma l’abbia fatto per ragioni economiche preferendo puntare su Astrazeneca, peraltro boicottato per autolesionismo. Sta di fatto che Speranza, con la straordinaria collaborazione di Arcuri, ha confezionato l’ennesimo capolavoro. Con 574mila dosi, per intenderci, si potevano immunizzare con doppia somministrazione tutti gli abitanti del comune di Venezia, più di 4 volte quelli di Bergamo, idem per Salerno, Latina o Sassari.

Video su questo argomento

“Ma Draghi come fa ad ascoltare questo qui?”. Senaldi contro Speranza: “Di medicina non sa niente”

DIETRO AL MAROCCO
Ma tant’è: nella vaccinazione siamo dietro al Marocco, alla Turchia, all’Ungheria, alla Serbia, ci ha raggiunti la Polonia, viaggiamo anni luce dietro al Cile eppure abbiamo preferito lasciare la nostra parte – così riporta il documento – a Malta che è già ampiamente in testa nella vaccinazione tra i Paesi Ue, alla Danimarca (la quale ha acquistato il 26,4% in più di quanto inizialmente pattuito), alla Germania (+11,2), alla Svezia (7,5), all’Olanda (4,1), alla Francia (2,7). Peggio di noi hanno fatto solo Lettonia, Croazia, Bulgaria, Estonia e Austria. Quest’ ultima comunque ci ha superati nel numero di dosi somministrate per 100 abitanti. L’Ue ne ha inoculate circa 16, un terzo del Regno Unito e degli Usa. Va detto che il meccanismo che regola l’assegnazione delle dosi extra tra gli Stati Ue dovrebbe far sì che l’Italia riceva 10 milioni di fiale Pfizer supplementari nel secondo trimestre anziché nel terzo, e però finora le case farmaceutiche hanno disatteso in larga parte gli accordi, dunque non v’ è la minima certezza di riuscire a recuperare i lotti regalati alle altre nazioni. Nel frattempo sentite Speranza, ieri, intervenuto all’incontro con Coldiretti e Filiera Italiana: «La pandemia non si è spenta, purtroppo lo dimostrano i numeri. Le prossime settimane ci mettono davanti a una doppia sfida: quella della vittoria contro l’epidemia (stando al suo libro non avremmo già dovuto vincerla da un pezzo?) e la programmazione del futuro del Paese».

SARA’ SOLO UN POVERO PIRLA OPPURE PEGGIO ?????

RICONFERMARLO DIMOSTRA COME TUTTO SIA COME E PEGGIO DI PRIMA: DRAGHI COMPRESO !!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: