de luca- de magistris

Passate le 23 si è scatenato l’inferno a Napoli, con la protesta contro il coprifuoco e soprattutto l’imminente lockdown annunciato da Vincenzo De Luca che è degenerata in guerriglia urbana. Centinaia di persone sono scese per strada e si sono riversate davanti la sede della Regione Campania per protestare contro la serrata decisa dal governatore e anche contro l’esecutivo presieduto da Giuseppe Conte. Intanto Luigi De Magistris era in diretta su RaiTre a Titolo Quinto: praticamente ha assistito da telespettatore alla rivolta e agli scontri in corso a Napoli. “Sindaco, ma non sarebbe meglio se lei andasse lì?”, ha provato a fargli notare Lucia Annunziata, ma De Magistris non ha mosso un muscolo e anzi ha dato una risposta molto criticata sui social: “Sì posso pure andare, ma non è che posso andare dentro a uno scontro in questo momento, io starei un attimo più attento a capire che sta succedendo. Ma ora cosa devo fare?”. E quindi il sindaco è rimasto a guardare mentre la sua città era fuori controllo. Non può essere sempre e solo colpa di De Luca, per quanto sia il primo responsabile di questa situazione incendiaria in Campania. 

LIBERO

DUE PICCOLE CONSIDERAZIONI:

  1. LI AVETE VOTATI E STRAVOTATTI MO’ VE LI TENETE
  2. CONTRO L’IMBECILLITA’ DI CHI NON VUOL CAPIRE NULLA PUOTESI la frase che è rimbalzata : ora ci pagate” dice tutto….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: