in galera chi permette questo:

 

I migranti arrivano col veliero. E 28 hanno pure il Covid-19

A Roccella Jonica sono sbarcati altri 70 pachistani. Adesso è allerta massima. I cittadini calabresi hanno paura

Un nuovo sbarco di migranti si è registrato la venerdì notte nel nostro Paese: un veliero con circa settanta migranti, tutti di nazionalità pakistana, è stato avvistato da una motovedetta della Capitaneria di Porto al largo di Caulonia (Reggio Calabria), proveniente con tutta probabilità da est.

I nostri uomini in divisa hanno così provveduto a far attraccare in tutta sicurezza l’imbarcazione, per poi trasferire gli immigrati al porto di Madonna delle Grazie di Roccella Jonica, dove sono stati sottoposti alle prime cure. Subito hanno fatto il tampone.

Secondo quanto riportato dal quotidiano locale Telemia, i risultati degli esami parlano chiaro: ben 28 dei 70 immigrati sono risultati positivi al coronavirus, seppur dichiarati asintomatici e in buone condizioni di salute. Gli stranieri sono stati quindi affidati alle cure della croce rossa e degli operatori dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Reggio Calabria, la quale ha il compito istituzionale di assicurare i livelli essenziali di assistenza definiti dal Piano sanitario regionale.

Seguendo scrupolosamente le disposizioni esistenti in casi come questo, nelle prossime ore verranno sottoposti a tampone tutti coloro i quali sono entrati in contatto coi positivi, questo naturalmente per scongiurare ed eventualmente circoscrivere possibili nuovi piccoli focolai d’infezione. I soggetti minorenni (circa una ventina) sono stati accolti a Roccella Jonica, mentre tutti gli adulti sono stati smistati fra Bova ed Amantea.

Comprensibili i timori della popolazione locale a questa notizia, timori però che il primo cittadino di Roccella Jonica, Vittorio Zito, ha provato a placare. Dieci giorni fa si erano verificati altri sbarchi in questa zona della Calabria e anche in quei casi si erano registrate delle positività al Covid-19, seppur con numeri decisamente più contenuti rispetto a quelli di quest’ultimo episodio.

Non va meglio la situazione in Sicilia, a Lampedusa in particolare, dove nelle ultime 24 ore sono sbarcate qualcosa come 18 imbarcazioni, per un totale di 618 migranti. L’hotspot dell’isola come si può facilmente intuire è al collasso, anche perché adottando tutte le misure atte a contenere l’eventuale diffondersi della pandemia gli spazi diventano inevitabilmente ancora più risicati.

 

CONTRIBUIRE AD ALIMENTARE LA PANDEMIA E’ DA DELINQUENTI , OVVIAMENTE NESSUN “GIUDICE” INDAGA ….

SE E QUANDO SAREMO COSTRETTI ANCORA IN CASA PER “MERITO” DI CHI FAVORISCE L’INVASIONE INCONTROLLATA L’IRA DI CHI PAGA INCAPACI E VENDUTI SARA’ DAVVERO INCONTENIBILE !! 

S’ARROGA I PIENI POTERI UTILIZZANDO IL VIRUS IL MARCHESE DEL GRULLO A SCAPITO DEI CITTADINI CHE LO PAGANO…..

BASTA CHIAMARLI “MIGRANTI” SONO CLANDESTINI MAREMMAMAIALA CHE PER LORO STESSA AMMISSIONE VENGONO QUI PERCHE’ SIAMO I GIULLARI DEL GLOBO CHE LI MANTENIAMO E PAGHIAMO !!!

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: