mutamenti climatici e mentali:

E adesso dopo le sardine arrivano pure i Sardoni

Nasce a Ravenna un sotto-movimento ittico. L’idea è del consigliere comunale Daniele Perini, vicino al centrosinistra

Sardoni. Quando le sardine invecchiano, a quanto pare, diventano sardoni.

Non lo sapevamo ancora e allora eccoci servita la notizia, o meglio la lezione di ittiologia. In Romagna, a Ravenna è nato un movimento nel movimento per chi è un po’ agée ma non per questo, con l’arrivo di acciacchi e dei capelli bianchi, intende tirare i remi in barca, venendo meno all’impegno politico per il Paese.

Insomma, un sotto movimento ittico che si rivolge ai pensionati eover settanta. L’idea è del consigliere comunale (ovviamente vicino al centrosinistra) Daniele Perini. Sessant’anni, coniugato, dipendente Ausl e appunto consigliere comunale della lista civica “Ama-Ravenna”. Un Mattia Santori con trent’anni di più e con lo stesso spirito.

Perini, peraltro, nel “lontano” 1984 ha fondato l’Associazione Amare Ravenna, di cui è attualmente presidente. Uno degli scopi principali dell’Associazione, come recita il suo statuto, “è quello di combattere la solitudine, di dare nuovi obiettivi di vita alle persone anziane, di lasciare un segno per cambiare il concetto di vecchio”.

Nei giorni scorsi, interpellato dal dorso bolognese de La Repubblica, il sardone ha spiegato: “Prima di tutto bisogna dire che le Sardine hanno avuto il coraggio di scendere di nuovo in piazza. I nonni, alla loro età, avevano fatto la Liberazione, tanta gente in Romagna ha dato la vita per questo. Noi vogliamo portare avanti i nostri valori e condividerli. Oggi le generazioni non si incontrano più: una volta c’erano il bar, la sezione del partito, il circolo. Invece abbiamo nonni che giocano a fare i giovani, e giovani che sono tristi perché non vedono un futuro in questo Paese”.

Nonni e nonne, a loro, puntano i sardoni. L’ideatore, sempre a Rep, ha aggiunto: “Siamo propositivi, c’è una generazione, quella che ha fra i settanta e i novant’anni, non rappresentata. Una rivoluzione silenziosa. Le Sardine scendono in piazza per ridare dignità alla politica e anche noi non vogliamo andare a dormire”.

Il primo obiettivo delle “sardine invecchiate”dovrebbe essere l’organizzazione di una manifestazione di nonni e nipoti in piazza del Popolo, a Ravenna. Ciò detto, il giorno “X” è venerdì 10 gennaio, fra due giorni, quando è stato fissato l’appuntamento clou che dovrebbe riunire nella Sala Buzzi di via Berlinguer (sempre a Ravenna) tutti i Sardoni e lì si capirà se ci saranno i numeri sufficienti – e la forza necessaria – per dare vita, chissà, a un nuovo partito dei pensionati. Ovviamente in forma ittica.

 

SCOPERTO NUOVO MODO DI FAR DENARO FACENDO UN CAZZO DI UTILE SFRUTTANDO LA DABBENAGGINE ALTRUI ED OVVIAMENTE… LA “RESISTENZA” …. 

POI VOTANO DEM E GRULLINI I DEMENTI !!! 

FATEVI CURARE OPPURE NON BEVETE GRAPPA A DIGIUNO…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: