spero sia in buonafede :

Il monito di Mattarella ai partiti: “Necessari rispetto e tolleranza. Primo nemico è il lavoro che manca”

Il presidente della Repubblica, in occasione degli auguri di fine anno alle alte cariche dello Stato, ha parlato di futuro, di lavoro e ha citato Aldo Moro: “Una società attraversata da lacerazioni profonde corre dei rischi”

Nel suo messaggio di auguri di Natale e di fine anno destinato all’incontro con le alte cariche dello Stato al Quirinale, il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella è stato chiaro e tra i primi punti ha voluto affrontare il tema delle divisioni.

Sappiamo che la politica comporta anche scontri“, ha dichiarato il capo dello Stato che, citando Aldo Moro, ha aggiunto che oggi serve “la comune accettazione di essenziali ragioni di libertà, di rispetto e di dialogo“. E ha parlato anche di una “società attraversata da lacerazioni profonde“, che corre un “grave pericolo” e ha ricordato: “Chi riveste ruoli istituzionali deve avvertire la respnsabilità di farlo in nome e per conto di tutti i cittadini“.

“L’essenza della democrazia richiede rispetto”

Mattarella si è poi soffermato sull’importanza del bene comune, che appartiene a tutti “nessuno escluso”, e ha sottolineato l’importanza del ruolo di chi amministra la cosa pubblica: “Chi è chiamato al compito di governare esprime certo gli orientamenti della maggioranza, ma con il dovere di rispettare e garantire la libertà e i diritti degli altri, delle minoranze. Questa è l’essenza della democrazia, che richiede rispetto reciproco“.

“Il nemico? Il lavoro che manca”

Il presidente della Repubblica, poi, ha indicato alle forze politiche anche i “nemici” da sconfiggere e ha individuato nella disoccupazione il primo avversario. “La prolungata fase di debolezza dell’economia ha inciso pesantemente sull’apparato produttivo del nostro Paese, con pesanti conseguenze occupazionali e gravi fenomeni di disgregazione sociale. Ecco la missione per cui combattere il nemico da sconfiggere insieme: il lavoro che manca, quel lavoro indicato come fondamento della nostra Repubblica“, ha dichiarato il capo dello Stato.

(…)

 

MI PERMETTO D’ESSERE IN ASSOLUTO DISACCORDO:

  1. LA DEMOCRAZIA E’ STATA ANCORA UNA VOLTA SPUTTANATA METTENDO AL GOVERNO GENTE NON VOLUTA DAGLI ELETTORI
  2. CHI INSULTA E MINACCIA SONO PROPRIO DALLA PARTE DI COSTORO E NESSUNO LI CONDANNA
  3. IL LAVORO CI SAREBBE SE NON S’IMPORTASSE SCHIAVITU’ A COSTO QUASI ZERO E SE INVECE DEL REDDITO DEL FANCAZZISTA SI PAGASSERO TUTTI QS PARASSITI PER FARE LAVORI UTILI : MENO LAVORO IN NERO, MENO GENTE IN GIRO A FAR CASINO NON AVENDO UN BEATO DA FARE.
  4. IL LAVORO NON NASCE COME I FUNGHI … NECESSE EST CREARNE I PRESUPPOSTI. QUI INVECE SONO RIUSCITI A DISTRUGGERE IMPORTANTI REALTA’ E A FARNE FUGGIRE MOLTISSIME ALTRE.
  5. IL CAPO DELLA MAGISTRATURA NON E’ MAI DICO MAI INTERVENUTO A MODERARE LE SINISTROSITA’ MALATE DI MOLTI ADDETTI…

E’ LAPALISSIANO & INEVITABILE CHE CAPRETTE ANALFABETE & ARROGANTI ARRIVASSERO A FAR DANNI IMPENSABILI ED ORMAI IRRECUPERABILI !

AUGURI ???

SI’ CHE ARRIVI PRESTISSIMO L’ASTEROIDE !!! 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: