bestie schifose ..aiutate da imbecilli !

SI RICOVERA E 8 ROM GLI OCCUPANO CASA: DISTRUGGONO TUTTO – VIDEO

Roma, palazzina popolare. Andrea, 62 anni, si sente male e viene ricoverato in ospedale, 8 zingari di etnica rom gli occupano casa, spaccano i mobili della mamma morta e gettano tutto in strada.

RadioSavana #resilienza19 🇮🇹@RadioSavana

Ascoltate questa storia, sono 2 video. , palazzina popolare. Andrea 62 anni si sente male e viene ricoverato, 8 rom gli occupano casa, tagliano i mobili della Mamma deceduta e buttano tutto fuori ai secchi, la gente ha paura, altro che percezioni.

Video incorporato

RadioSavana #resilienza19 🇮🇹@RadioSavana

Parte seconda. L’Italia è l’unico paese al mondo in cui ti RUBANO casa! Siamo alla follia, la gente è stanca marcia di queste porcherie avallate e giustificate da una becera sinistra. Intanto le cantano “bella ciao”, no? 🇮🇹

 

sempre piu’ convinto che….

per votare bisognerebbe prima sostenere esamino culturale e mentale :

 

“Salvini mangerebbe i figli…”. L’odio della sardine a Roma

Nella piazza delle sardine romane, tra elettori del Pd ed ex grillini delusi

Dovevano essere in 100mila ma, stando alle stime della Questura, sono molti di meno. La grande sfida dei numeri con Matteo Salvini è persa. Nella stessa piazza che il centrodestra aveva gremito con oltre 70mila persone nuotano appena 35mila sardine.

Perlopiù si tratta di elettori del centrosinistra galvanizzati dalla novità. Gente che a guardala in faccia sembra uscita dal baule della nonna. “Voto a sinistra da una vita – ammette una settant’enne arrivata dalla Sardegna – ma le sardine mi hanno rigenerato”. “Finalmente una piazza viva, era proprio quello che ci voleva per dare una scossa al partito”, ragiona la signora. La speranza è che il movimento possa risvegliare lo spirito dormiente della sinistra che ha smesso di interessarsi ai guai delle classi subalterne lasciando campo libero ai sovranisti. “Ho votato il Pd credendo fosse un argine al populismo, invece, non è servito a nulla”, racconta rammaricata una ragazza.

La riscossa dei buoni sui cattivi, stando a quello che mormorano i pesciolini, dovrebbe partire proprio dall’Emilia-Romagna. “L’ultima volta l’affluenza ai seggi è stata bassissima, spero che le sardine riescano a risvegliare il senso civico della gente e che vinca Bonaccini”, spiega una donna di Modena. Non è la sola a pensarla così. Qui tutti si augurano che la Borgonzoni faccia un flop. Se lo augura anche Joy Olayanj che è la leader delle sardine parmigiane. Ai nostri microfoni la diciottenne ha ammesso che voterà il candidato di centrosinistra. “Le sardine – ci aveva detto – hanno sicuramente contribuito ad aumentare la popolarità di Bonaccini”. Attenzione però, se la grande marea anti-leghista servirà davvero a ingrossare i consensi del candidato dem, dopo cosa succederà? “Io voto il Pd, ma se le sardine dovessero diventare un partito non ci penserei due volte a cambiare parrocchia”, risponde senza giri di parole un ventenne.

 

CI SONO TUTTI GLI “INUTILI” :

DALL’ANPI AGLI EXTRA SINISTRI RISORTI DALLE CLOACHE , RAGAZZINI CHE NULLA SANNO PERCHE’ NON STUDIANO MA AMANO FAR CASINO, FANCAZZISTI DEL REDDITO, 

DEM A TUTTO DEM…..

UNICO ASSOLUTO SCOPO DELLA MAREA DI VONGOLE: FAR FUORI SALVINI PER CONTINUARE NELLO SCEMPIO DEL PAESE SENZA INTOPPI !  

IN CHE MANI SIAMO ?

 

Vittorio Feltri contro Virginia Raggi: “A processo per il titolo? Ecco che cosa mi deve spiegare”

13 Dicembre 2019

Gentile dottoressa Raggi, sindaco di Roma, ho letto il suo comunicato in cui annuncia trionfalmente di aver ottenuto dal Gup di Catania il mio rinvio a giudizio, oltre che di Pietro Senaldi, per un titolo a lei dedicato oltre due anni fa da Libero, «Patata bollente», sopra un mio pezzo in tema assolutamente rispettoso della verità.

Capisco la sua gioia nel costringere due giornalisti a rispondere del loro lavoro in Tribunale, persone non grilline e neppure smaccatamente di sinistra, quindi antipatiche e degne di fucilazione. Si dà però il caso che l’ espressione «patata bollente» sia di uso comune, tanto è vero che una femminista incallita quale Lilli Gruber dovette annunciare la proiezione su La7 di un film intitolato appunto Patata bollente. E questo sarebbe niente. Qualche tempo dopo l’ eccellente conduttrice nel commentare lo scandalo riguardante Maria Elena Boschi relativo a Banca Etruria, disse apertis verbis che Gentiloni si sarebbe trovato a gestire una patata bollente. Quindi si deve dedurre che se la patata bollente è in bocca alla Gruber è ottima, se invece esce dalla penna di un cronista di Libero è sessista e discriminatoria. Non le sembra assurdo e paradossale?

Quanto al mio articolo rigorosamente narrativo mi sono limitato a sottolineare la stravaganza di un fatto: lei andava a parlare con un suo collaboratore, cui aveva aumentato lo stipendio, sul tetto dell’ edificio comunale. E io segnalai la stranezza della cosa affermando che a me non era mai capitato di conversare con una mia giornalista sotto le tegole. Una semplice osservazione confermata dalle cronache. Niente di male. Ma non vorrà negare che la sua scelta di salire in cielo onde chiacchierare con quel signore non rientrava nelle consuetudini di un sindaco.

Scrissi che le sue supposte ed eventuali debolezze (chi non ne ha) meritassero le stesse valutazioni riservate a Berlusconi.
Frase dubitativa, non assertiva. Quindi non comprendo perché lei ce l’ abbia con me visto che in varie circostanze l’ ho difesa da attacchi politici e personali. Io credo che certe controversie non vadano affidate alla magistratura che usa il coltello anziché il bilancino del farmacista. Se lei ed io ci fossimo parlati non saremmo arrivati a questo punto morto. Mi creda, con stima.

di Vittorio Feltri

NON AVENDO ALTRO DA FARE…..

SI DILETTANO CON DENUNCE FOLLI ! 

unita

Giuda ? Un dilettante…..

L’attacco della Lega

“Come può nel giro di poche ore il presidente del Consiglio sostenere che sulla Banca popolare di Bari non ci sarà nessun intervento salvo convocare un cdm d’urgenza a distanza di poche ore mentre Bankitalia ordina il commissariamento dell’istituto? Un pacato “no comment” avrebbe evitato una farsa e sarebbe stato più serio anche a mercati aperti”, hanno tuonato Matteo Salvini e Giancarlo Giorgetti. Che poi hanno aggiunto: “Vorremmo capire cosa è successo da questo pomeriggio a stasera: dal tutto bene al fallimento. Siamo nelle mani di una persona instabile o incapace che guida il governo del Paese. Conte si dimetta immediatamente: facciamo appello ai partiti di questa maggioranza per far finire al più presto questa disastrosa e pericolosa esperienza”.

Due ore di Cdm

Il Cdm si è concluso alle 23 senza l’approvazione del decreto legge contenente interventi straordinari per la Banca popolare di Bari, commissariata da Banca d’Italia. Il ministro Gualtieri ha riferito che la Banca d’Italia ha disposto lo scioglimento degli organi con funzioni di amministrazione e controllo della Banca Popolare di Bari e ha deliberato la sottoposizione della Banca stessa alla procedura di amministrazione straordinaria, ai sensi degli artt. 70 e 98 del testo unico bancario. Banca d’Italia ha nominato Enrico Ajello e Antonio Blandini commissari straordinari e Livia Casale, Francesco Fioretto e Andrea Grosso componenti del comitato di sorveglianza. Dopo ampia discussione, il Consiglio dei Ministri ha espresso la determinazione ad assumere tutte le iniziative necessarie a garantire la piena tutela degli interessi dei risparmiatori e a rafforzare il sistema creditizio a beneficio del sistema produttivo del Sud, in maniera pienamente compatibile con le azioni di responsabilità volte ad accertare le ragioni che hanno condotto al commissariamento della Banca. Lo si apprende da fonti di palazzo Chigi.

il giornale

 

ITALIANI STATE SERENI….

SIAMO IN OTTIME MANI !!!

POPOLARE DI BARI, CONTE DICEVA: “NESSUNA NECESSITÀ DI INTERVENIRE” (VIDEO), DOPO 5 ORE CERCA 1 MILIARDO DI EURO PER SALVARLA

 

 

 

 

grazie d’esistere :

Il “gretino” Fioramonti ne spara un’altra: “Eni abbandoni il petrolio e diventi green”

Il ministro dell’Istruzione fa infuriare tutto il settore: «Parole vergognose»

Lorenzo Fioramonti, ministro dell’Istruzione, ne spara un’altra delle sue, intimando all’Eni, fiore all’occhiello nazionale nel campo energetico, «la riconversione totale» verso un futuro verde e felice, ma al di fuori della realtà.

 

E’ GRAZIE A SIMILSOGGETTI CHE LA DESTRA VOLA !!! 

spieghiamo alle vongole:

GIORDANO: “SE LADRO MUORE SONO FATTI SUOI”, SCONTRO CON VAURO – 

 

SI CHIAMA “RISCHIO D’IMPRESA” 

SAI QUEL CHE RISCHI SE….

ERGO NON SCASSARE LA WALLERA SE POI TI….

ANCHE SE ALCUNI ILLUMINATI LOBOTOMIZZATI TI DIFENDONO ! 

 

21232090_233901373802597_5177157259101781363_n.jpg

 

BASTA !!! hai rotto i dimai !!

Greta mette bocca anche sul Regno Unito: “È un’elezione climatica”

Greta fa la lezioncina anche al Regno Unito: “Votate per il pianeta”. Ma i commentatori la impallinano: “Torna a casa”

Non c’è niente da fare: dove c’è qualche evento di portata internazionale, c’è anche Greta Thunberg.

La giovane attivista svedese, paladina degli ecologisti di tutto il mondo, adesso mette nel mirino anche il voto nel Regno Unito, con un tweet in cui ricorda che “ogni elezione è un’elezione climatica“. La pasionaria ambientalista quindi non si ferma. Dopo il titolo di persona dell’anno per il Time non poteva certo rimanere ancorata ai suoi vecchi cavalli di battaglia come plastica, inquinamento, aumento delle temperature e scioglimento dei ghiacciai: ora arrivano anche le elezioni in Gran Bretagna. Ed è abbastanza chiaro, anche se la piccola Greta non lo dice, a quale dei candidati vada il suo favore: a quella sinistra ecologista che vede in Jeremy Cortyn un altro salvatore della patria.

 

UNA POVERA RAGAZZINA ANALFABETA PERCHE’ NON VA A SCUOLA , OSANNATA DALLE VOLPI CHE LA USANO COME GIOCHINO PER I LORO GIOCHINI, SPUTTANATA DA OLTRE 500 SCIENZIATI MA…..

IDOLO DEI SINISTRATI ANCHE DI CASA NOSTRA CHE NON AVENDO ALTRO CHE 1 NEURONE HANNO TROVATO UN DIVERSIVO PER DISTOGLIERE LA MENTE DEL BEOPOPOLO DALLE LORO PORCATE.

LA POVERETTA CREDO NEMMENO SI RENDA CONTO CHE LE HANNO ROVINATO LA VITA E CHE E’ UNA VITTIMA…. 

 

la giustizia degli imbecilli:

Mentre facevo benzina dal mio solito vicino a casa qs mattina sento il benzinaio che sibila tra i denti ” zingari di merda!”

A fare rifornimento alcuni zingari abituè paganti con CARTA DEL FANCAZZISTA  che fanno piccole somme di benzina piu’ volte al giorno a diverse auto…

ALIAS PAGHIAMO LORO LA BENZINA PER ANDARE A RUBARE !!!

PIU’ IMBECILLI DI COSI’ NON E’ UMANAMENTE PENSABILE ! 

Blog su WordPress.com.

Su ↑