essendo in un regime giudiziario….

NON POSSO ESPRIMERE IL MIO PARERE SU CERTE AFFERMAZIONI :

Di teorie bislacche se ne sentono parecchie. Ma quella avanzata da Nino Di Matteo, sostituto procuratore della Direzione nazionale Antimafia, è davvero sconcertante. Una bomba di fango contro Matteo Salvini, ovviamente ospitata sulle pagine di Repubblica. Si parla dell’inchiesta che ha coinvolto Armando Siri e che sta terremotando il governo. E Di Matteo afferma: “Da sempre il potere mafioso ha una grande capacità di cogliere i segnali che arrivano dalla politica e dalle istituzioni. In questi giorni, sta registrando sensibilità diverse nelle due forze di governo, i Cinque Stelle e la Lega. I primi chiedono le dimissioni del sottosegretario indagato per corruzione in una più ampia vicenda che porta a Trapani, gli altri lo difendono”. Di Matteo, poi, non usa giri di parole: “I mafiosi capiscono subito su chi poter fare affidamento. La difesa a oltranza di un indagato per contestazioni di un certo peso potrebbe essere, in questo come in altri casi, un segnale che i poteri criminali apprezzano”. Siamo, insomma, arrivati a questo: secondo Di Matteo, il fatto che Salvini e la Lega difendano Siri, potrebbe essere un segnale alle mafie. O, come sintetizza Repubblica nel titolone “Cosa nostra può leggere come un segnale la difesa leghista di Siri”. Una teoria estrema. E vergognosa.

LIBERO

SUL ROTOLO DI CARTA IGIENICA RESPUBICA INVECE POSSO DIRE CHE COME EXCORT E’ ALL’AVANGUARDIA !

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: