non siamo tutti uguali:

È uno stupratore di minorenni. Ma lo assolvono perché immigrato

 
Il caso che fa discutere la Francia e l’Europa: la polizia lo definisce un “perdatore” ma viene assolto perché i suoi “codici culturali” non gli permettono di capire il reato
Luca Romano – Dom, 25/11/2018 – 11:34
 
 

Il verdetto del giudice sta facendo discutere tutta la Francia. Ed è un fulmine che si abbatte sui cieli d’Oltralpe proprio mentre Parigi è in fiamme per le proteste dei “gilet gialli” e le strade sono piene di cortei contro le violenze sulle donne.

 

 

ECCO: QUANDO LE LEGGI SONO APPLICATE “AD CAZZUM” FACENDO DISTINZIONI RAZZIALI E CULTURALI ..SIGNIFICA CHE SIAMO OLTRE LA FINE !

FARE GIORNATE CONTRO LA VIOLENZA E’ PATETICO, INUTILE E RIDICOLO SE PRIMA NON SI RIPORTANO A GALLA LEGALITA’ –  PER TUTTI- RISPETTO ED EDUCAZIONE .

Annunci

2 risposte a "non siamo tutti uguali:"

  1. indianalakota 26 novembre 2018 / 10:49

    Ma poi ti denunciano se fai un saluto romano! Adesso basta sopportare risorse e kompagni! Se i colorati non sono in grado di vivere in società civili vadano ributtati in mare insieme agli inetti che li difendono. Se poi ci sono gli squali che per legge di natura se li mangiano….

  2. indianalakota 26 novembre 2018 / 10:50

    Volevo scrivere vengano ributtati in mare,non vadano 🤦🏼

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...