fattene una ragione..ti hanno sistemato laddove non conti un cazzo:

Migranti, Fico ribatte a Salvini: “Io, i porti, non li chiuderei”

Salvini e Toninelli chiudono tutti i porti. I grillini vanno in cortocircuito. Fico visita l’hotspot di Pozzallo e incensa le Ong: “Fanno un lavoro straordinario”

 
 

“Io, i porti, non li chiuderei…”. Il presidente della Camera, Roberto Fico, lancia la bomba subito dopo aver fatto visita nell’hotspot di Pozzallo.

 

Annunci

manovratori nascosti e….. striscianti

 

Conte stava per far saltare tutto, poi il ministro Moavero… Italia fregata di nuovo, c’è lo zampino di Mattarella

Conte stava per far saltare tutto, poi il ministro Moavero... Italia fregata di nuovo, c'è lo zampino di Mattarella

C’è lo zampino di Sergio Mattarella nel deludente, per certi versi umiliante esito del vertice europeo di Bruxelles sull’immigrazione. A tardissima notte di giovedì, Giuseppe Conte ha tra le mani la bozza dell’accordo stravolta dopo l’intervento a suon di veti del gruppo di Visegrad. Quel termine “volontarietà”, di fatto rischia di far saltare la “solidarietà” comunitaria che imporrebbe ai paesi di creare dei centri di identificazione sul proprio territorio. L’Italia è e resterà da sola, insieme a Spagna e Grecia. Una brutta botta che fa vacillare il premier italiano.
Secondo un retroscena del Messaggero, la tentazione è forte: “Cosa facciamo? Mandiamo tutto all’aria, bocciamo il documento finale e facciamo saltare il vertice? Oppure accettiamo e ci accontentiamo di ciò che abbiamo incassato?”, è la domanda che pone ai suoi collaboratori. Tra questi il più ascoltato è ovviamente il ministro degli Esteri Enzo Moavero Milanesi, “principale interfaccia di Sergio Mattarella per la tenuta della tradizionale linea europeista”, come giustamente sottolinea il quotidiano romano. Risposta del ministro quirinalizio: “Ci vuole saggezza, bisogna ricordarsi che spesso il meglio è il nemico del bene. Avrebbe senso rigettare il documento se ci fossero scritte cose per noi inaccettabili. Ma così non è. E non è ragionevole mandare tutto all’aria perché avremmo voluto ottenere di più”. È il segnale, anche del Colle: questo accordo s’ha da fare, anche se di fatto rappresenta l’ennesima fregatura per l’Italia.

LIBERO

CHI E’ BUGIARDO……

“Ho 15mila euro sul conto”. Ma Renzi si fa la mega villa

La Verità svela l’acquisto dell’ex premier: immobile da 1,3 milioni sulle colline di Firenze

 
 

Dall’estratto conto all’acconto. Tempo di acquisti per Matteo Renzi che, a quanto rivela la Verità, avrebbe firmato un preliminare per assicurarsi una villa da sogno sui colli fiorentini, appena sotto piazzale Michelangelo.