Venti di guerra ?

E adesso è ora di smetterla di fare obtorto collo nei confronti della questione siriana. I presupposti, perché già domani, scoppi un conflitto mondiale ci sono tutti e sono caldi, anzi caldissimi. Abbiamo lasciato fare agli americani e ai loro amici con la tovaglia in testa, seduti sul petrolio, gli affari loro per troppo tempo; vogliono la Siria e faranno di tutto per prendersela insieme al suo petrolio. Non va certo giù agli strozzini Rothschild che la Siria non si sia ancora assoggettata al sistema delle loro banche centrali e quindi che sia un paese padrone del proprio debito pubblico. Come per l’Italia anche la sua posizione geopolitica contribuirà alla sua condanna: il fatto che sia lo sbocco sul mare dei russi e il fatto che sia attraversata da un oleodotto dei paesi arabi la mette a rischio. Ci hanno provato anche finanziando e infiltrando quelle orde di invasati dell’Isis, se ci pensate bene un po’ come hanno fatto con le nostre Brigate Rosse a suo tempo, ma hanno fallito. E allora, più o meno sulla scia di ciò che fecero a Saddam, hanno sfoderato dal cilindro la solita vecchia trita e ritrita storia delle armi chimiche. Perché mai Assad dopo che si è impegnato a combattere per cacciare dalla sua terra e salvare la sua gente dagli assassini dell’Isis dovrebbe gasare quella stessa gente che ha voluto difendere ? In tutti questi anni hanno riempito i mainstream di notizie false ma per fortuna internet, per chi voleva conoscere la verità, rimediava e la diffondeva. Assad ha tenuto testa fino ad adesso ribattendo colpo sul colpo ma ora è sotto attacco, e non dell’Isis, ma di fior fior di missili. E se qualcuno schiaccerà quel bottone aspettiamoci davvero un conflitto mondiale, i tempi sono maturi e per far soldi cosa c’è di meglio che scatenar una guerra?. È vecchia questa storia, il popolo eletto è dal 1700 che fa questo per mestiere. Circuisce regnanti e governanti, manovra la politica estera dei paesi fomentando guerre e finanzia vinti e vincitori allo stesso tempo. Guadagna per l’allestimento di eserciti da una parte e per le ricostruzioni successive dall’altra e se l’altra parte si chiama anche Siria tanto meglio = creditore solvibile da spremere in eterno. Certo che farebbe gola a tutti, avere per creditore un creditore del genere. Uno Stato con una ricchezza immensa, legato a vita a te, che può permettersi di far pagare tasse esagerate ai suoi cittadini per rimborsarti fior fior di interessi !!!
Dio maledica il popolo eletto

Claudia M.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...