Prendere nota.

Almeno impariamo a copiare!!!Se sfanculiamo questa Europa,non saremo soli:avremo solo compagni migliori!!!

AUSTRIA IN CONTROTENDENZA: NIENTE MISURE CONTRO LA RUSSIA

È una scelta in controtendenza quella che arriva da Vienna, che ha deciso di non unirsi ai Paesi europei che oggi hanno annunciato misure contro Mosca, cacciando dal territorio nazionale alcuni dei diplomatici russi presenti.

Al numero di Paesi che si sono mossi nell’ultimo capitolo della crisi nata con l’avvelenamento dell’ex spia del Kgp Serghei Skripal e della figlia Yulia, si è unita anche l’Italia, ma non l’Austria.

“Sosteniamo la decisione di richiamare l’ambasciatore dell’Unione europea, ma non prenderemo alcuna misure a a livello nazionale”, hanno comunicato in una dichiarazione congiunta il cancelliere Sebastian Kurz e il ministro degli Esteri Karin Kneissl.
Continua qui
http://www.stopeuro.news/austria-in-controtendenza-niente-misure-contro-la-russia/?utm_sq=fprp3500qk

Annunci

Li hanno scelti con cura…

Un ex bibitaro analfabeta funzionale, Candidato Premier.
Un ex dei centri sociali, Presidente della Camera.
Una ex impiegata di laboratorio di analisi cliniche, alla Vice Presidenza del Senato.
Un ex picchiatore di rumeni, Senatore.
Un ex commerciante con la licenza media alla Commissione Istruzione……

Che dirvi……
Evidentemente lo studio e l’esperienza non servono e chi studia, si laurea e lavora duramente per scalare le posizioni sociali, perde solo tempo.

Ah…….erano quasi tutti a reddito zero prima di arrivare in Parlamento.
Adesso il più “povero” guadagna 100mila euro l’anno.

Ben fatto Presidente !

Il ministero degli Esteri russo ha preso la decisione di espellere 2 funzionari dell’Ambasciata italiana a Mosca, in risposta a quella italiana. I funzionari espulsi avranno una settimana di tempo per lasciare il territorio della Federazione Russa.

La Russia espelle oltre 150 diplomatici stranieri. Washington: “passo ingiustificato”
Mosca seguirà il metodo ‘speculare’. Saranno cacciati, per ogni Paese, tanti diplomatici quanti sono stati quelli russi espulsi.
E gli Stati Uniti hanno anche il coraggio di protestare e definire le espulsioni ingiustificate…
russia

Giustissimo…tanto i nostri diplomatici(per modo di dire)servono come il due a briscola !
Fin troppo bravi,con tutto quello che stanno facendo alla Russia siete anche troppo gentili.
Io trovo il comportamento del primo ministro dimissionario Gentiloni un atto inammissibile visto la delicatezza che comportava una decisione così rilevante nei rapporti che intercorrono tra i due stati l” ITALIA e la Russia.Questo atto dimostra lo squallore di una classe politica fatta da personaggi indegni nel ricoprire tali delicati ruoli. Questa è la dimostrazione lampante che l” ITALIA e una colonia al servizio del padrone criminale assassina guerrafondaia Americano, governata da politici servi e servili al proprio padrone politici incapaci, falsi, e corrotti che dell”ITALIA e degli ITALIANI non le interessa niente di niente. Povera ITALIA, e hanno il coraggio di diffamare il Fascismo quelli erano giganti al confronto di queste miserabili nullita .

Quando il padrone chiama, i servi rispondono.

Anche l’Italia, allineandosi a tutte le altre nazioni europee, ha deciso per somma gioia degli Stati Uniti di espellere i diplomatici russi. Poco importa se, a pagare per questa scelta, saranno proprio i nostri connazionali.


porkatroiaskifa

perchè devo pagare sempre io le stronzate della nongiustizia ?

La corte di appello di Perugia ha disposto un risarcimento per ingiusta detenzione di oltre tre milioni di euro (tre milioni 181.000) in favore di Hashi Omar Hassan, il somalo che ha scontato quasi 17 anni di carcere per gli omicidi di Ilaria Alpi e di Miran Hrovatin, e poi è stato assolto in un processo di revisione. La notizia, anticipata da Chi l’ha visto?, è stata confermata all’ANSA dall’avvocato Antonio Moriconi, uno dei legali di Hassan.

 Hassan fu accusato di essere uno dei componenti del commando che assassinò gli inviati del Tg3 da Ahmed Ali Rage, detto Gelle, anche lui somalo. Sulla base di quella testimonianza, Hassan fu condannato a 26 anni di carcere dalla corte di assise di appello di Roma.
LA STAMPA

fanno sempre piu’ schifo:

venderebbero madri, mogli e sorelle pur di salire sul carro dove si mangia:

Il colpo più basso e duro per Matteo Renzi: non ci sono solo Andrea Orlando e Dario Franceschini tra coloro che nel Pd vogliono il dialogo con il Movimento 5 Stelle, con vista su Palazzo Chigi. Come riporta Repubblica, anche il premier uscente Paolo Gentiloni è sceso in campo per il partito del “governo a ogni costo”. 

SOLO PER SAPERE…

Lo dice un elegante giovanotto, ad un dibattito televisivo. “Il problema è lo stacco fra la realtà e la percezione della realtà. Ne stiamo discutendo nel PD”.
Meno male che ne discutono! Di certo arriveranno ad interessantissime, profonde conclusioni. Nell’attesa mi permetto di porger loro una domandina semplice semplice: quando il PD ha raggiunto il 40% dei consensi non esisteva stacco alcuno fra realtà e percezione della realtà? Solo per sapere.

In un centro culturale islamico si istruivano i bambini su come sgozzare gli infedeli. Si sarà trattato dell’opera nefasta di un cattivo maestro, diranno i “buoni”. Di certo hanno ragione, però… però come mai i genitori dei bambini traviati non hanno denunciato il cattivo maestro? Possibile che non sospettassero di nulla? Ed ancora, come mai ci sono tanti cattivi maestri fra gli islamici e non invece fra buddisti ed ebrei? Greco ortodossi e taoisti? Cattolici e scintoisti? Solo per sapere.

Il terrorismo non è un fenomeno politico né, meno che mai, socio culturale. Riguarda solo pochi mascalzoni che nulla hanno a che vedere con l’Islam. Sono delinquenti comuni, mafiosi, adoratori del “Dio denaro”. Lo ripetono in tanti, a partire dall’iman del vaticano.
Parole sante! Però, mi chiedo: mascalzoni, mafiosi ed “adoratori del Dio denaro” esistevano anche venti, trenta anni fa, ma a quei tempi la via Crucis non era presidiata da un esercito. Roma non era blindata, non c’erano uomini armati fino ai denti a proteggere i fedeli. Come mai le cose sono oggi tanto diverse da allora? Solo per sapere.

Su, è meglio non pensarci, è Pasqua!