FACCIA DI TOLLA DEL SECOLO: CARLO CALENDA.

Il caro ministro, che nelle ultime settimane è attivissimo sui social comportandosi da troll bulletto 14enne per darsi ulteriore visibilità, finge di stupirsi che le multinazionali sono “cattive”.

Caso Embraco: più di 400 lavoratori buttati a mare, l’azienda delocalizza in Slovacchia.
Il prode Calenda alza la voce e si dice “disgustato” e che non parlerà più con i vertici, gnè gnè.
E dopo tutto questo cosa fa? Se la prende con la UE e con le regole attuali che lui ha SEMPRE voluto e vuole tuttora? No, SE LA PRENDE CON LA SLOVACCHIA PER AVER CONCESSO AIUTI DI STATO CHIEDENDO AIUTO PROPRIO ALLA UE.
E ora magicamente, in campagna elettorale, comportandosi da bulletto social, scopre che le multinazionali sono “cattive”, che fanno quel cavolo che vogliono.
Ma caro ministro, fanno quello che vogliono se trovano davanti uno Stato governato da gente che in nome del “libero mercato” ad ogni costo si farebbe (e si fa) anche pisciare in bocca.
Ma cosa credevate, che i vari Amazon e compagnia venissero qui per fare del bene ai lavoratori solo perchè voi siete libbberisti, europeisti, piddini?
Sai, Carlo, il mercato, se lo lasci libero di sopraffare tutto, in un certo senso è democratico: tu puoi odiarlo o amarlo, ma anche se gli dici “ti amo” lui ti risponde sempre “cazzi tuoi”.
Se hai una moneta unica e un mercato unico la concorrenza la puoi fare SOLO sul mercato del lavoro, e appena la multinazionale fa qualche profitto poi magicamente lascia tutti in braghe di tela e si sposta dove può pagare di meno i lavoratori, a meno che tu, Stato e governo, decidete che i lavoratori devono essere pagati di meno (cosa successa anche in Italia), e allora la multinazionale resta anche volentieri ma il lavoratore certi salari non li può accettare al contrario ad esempio dei paesi dell’est Europa (già la UE è una vaccata in se, aver deciso di allargarla ad Est non considerando questo aspetto è stata la genialata suprema) e magicamente scoppia il casino.
MA CHE STRANO!
E una volta è colpa di Orban, e una volta dei polacchi, e una volta di Putin…. ministro, ma colpa vostra mai?L’avete voluta voi l’Europa così, dove gli aiuti di Stato non si possono fare (ma alcuni li fanno), dove il concetto di Stato è stato ridotto a colonia, dove l’unica politica economica possibile in crisi è quella di tagliare il welfare ed in crescita è quella di sperare nella carità della Germania che alza i salari a casa sua (LOL).Questi sono i frutti. Ma nessuno, caro ministro, vi ha obbligati.
Ora almeno un po’ di decenza: fate silenzio.
B.E.

Calenda ha poco da protestare: la sinistra ha sposato questo sistema iperliberista. Non solo ci sono le delocalizzazioni all’interno dell’Unione Europea, per politiche fiscali sleali dei vari paesi comunitari, ma anche quelle verso paesi extra UE, dove i diritti sul lavoro sono carta straccia.
Hai voglia di parlare di spirito europeista quando Macron ti impedisce di avere il controllo sui cantieri navali francesi, hai voglia ad ospitare Erdogan con tutti gli onori, quando poi lui ti blocca una nave dell’Eni.Si potrebbe continuare all’infinito: le sinistre (M5S compreso) la smettessero di parlare di cazzate e si occupassero di cose serie come queste: l’impoverimento nazionale e l’emorragia di posti di lavoro va bloccata quanto prima!Ci vuole un Governo che finalmente salvaguardi gli interessi nazionali, proteggendoci da queste pratiche sleali.
Ricoratelo il 4 Marzo !

 

Annunci

Un pensiero su “FACCIA DI TOLLA DEL SECOLO: CARLO CALENDA.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...