Poi si lamentano se uno spara…

C’è uno scenario inquietante, a proposito delle tremenda fine di Pamela Mastropietro. A dipingerlo è il penalista Michele Andreano che, parlando con Tgcom 24, spiega che Innocent Oseghale potrebbe presto essere scarcerato. Il 29enne nigeriano è stato fermato per occultamento e vilipendio di cadavere e secondo l’avvocato Andreano le porte del carcere potrebbero presto aprirsi per lui: “Rispetto alle contestazioni della procura – spiega – il gip non ha ritenuto sussistere a suo carico gli elementi indiziari dell’omicidio. Per vilipendio la pena minima è di tre anni e quella massima di sei, per l’occultamento fino a tre anni. Quindi, dovendo scegliere per esempio un rito abbreviato, Oseghale potrebbe ricevere una condanna a soli tre anni. L’indagato non è stato messo in libertà per mancanza di un domicilio idoneo, ma quando dovesse trovarlo, potrebbe essere presto rilasciato”.
Se, come dice il Gip, non è stato lui ad ucciderla ma forse un’overdose, vien da chiedersi perché mai abbia smembrato il cadavere, lo abbia lavato con il cloro e non si trovino più il collo ed il pube.

Come fa a sapere che non è stato lui ad iniettare troppa droga con conseguente overdose?Come fa a sapere che è stata solo la ragazza?C’è qualcosa che non quadra considerando che è stata ridotta a pezzi ..se non fosse stato lui bastava che la lasciasse da qualche parte intera…troppo semplicistiche le conclusioni di questo gip !

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...