Storie di ordinaria…

…magistratura. Ieri, riassumo brevemente.
Un gambiano, tal Mohammad Jata (chi si chiama Mohammad è spesso portatore di pace ed amore) è ospite all’hotel “Al Bragosso” presso Chioggia (VE) in attesa dell’esito della domanda di asilo politico.
Una pattuglia lo ferma mentre stava lavorando per pagarci le pensioni (scusate ma il sarcasmo è lecito a questo punto) e chiedono i documenti. Lui non vuole saperne di farsi identificare e manda all’ospedale con una clavicola rotta un poliziotto. Arrestato viene processato per direttissima e condannato a 12 mesi, ovviamente la pena viene sospesa (cioè non va in carcere ma se ne torna all’hotel). Prima però deve essere fotosegnalato (impronte ecc.) ed ecco che si rifiuta ancora, mandando all’ospedale altri due agenti anche se per ferite lievi.
Viene quindi processato ancora una volta. Questa volta si potrebbe pensare ad una nuova condanna, magari più severa perchè recidivo ed invece… la giudice Claudia Maria Ardita lo scagiona dall’accusa di aggressione! Occorre aspettare la motivazione ma sembra che secondo lei semplicemente ha tentato di divincolarsi.

http://chioggianews24.it

Magistratura ideologizzata, forse la più grossa metastasi nelle nostre istituzioni.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...