PREMIATE’ PER AVER PARTORITO IN ITALIA ..

bonus

Adesso è ufficiale.
Dopo che il Tribunale di Bergamo ha condannato l’INPS a pagare il bonus bebè (circa 800 euro) alle mamme senza permesso di soggiorno lungo, l’Italia diventerà la sala parto dell’Europa, per l’Africa.
Basterà essere in Italia, incinta oppure arrivarci con un bimbo piccolo, per accedere di diritto al bonus.
Paghiamo sempre noi, anche per chi è arrivato oggi.
La stessa Cgil è quella che va in piazza per protestare sull’eta’ pensionabile… VOMITO!

Annunci

4 pensieri su “PREMIATE’ PER AVER PARTORITO IN ITALIA ..

  1. Anonimo

    I SOLDI DELL’INPS SONO DI CHI LI HA VERSATI !!!!!! NON DEI GIUDICI, NON DELLE INUTILI ASSURDE OOSS, NON DELLE “RISORSE” DEL ………ma il beopopolo tace…. TRATTASI DI FURTO VERO E PROPRIO !!!!!

  2. chi sragiona in questo modo non puo’ non arrivare a capire che la funzione dell’INPS è ben altra , ergo lo fa in assoluta malafede NON mettendoci del prOprio ma rapinando e snaturando la funzione primaria dell’ente che presto fallirà miseramente. D’altra parte le preziose “risorse” del xxxxxxx non producono, non lavorano, non versano ma trombano allegramente per la felicità dei truffatori di regime che nella spartizione del denaro pubblico nuotano e …….. e poi perchè mai si dovrebbero preoccupare dei figli, della casa. delle cure ??? GLI IDIOTI DI CASA NOSTRA , UNICO CASO AL MONDO, OFFRONO TUTTO GRATIS A SPESE DI CHI LAVORA !!!

  3. e non è mica finita… la stessa cosa ci sarà con il REI (reddito di inclusione) che sarà, sicuramente, elargito anche ai clandestini appena arrivati.
    Il PD sta, nei fatti, spogliando gli italiani…e continuano a votarli !
    Claudia Salviniana !

  4. Anonimo

    L’articolo 3 della nostra Costituzione applica il principio di non discriminazione solo ai cittadini italiani. Il tribunale di Bergamo lo applica anche agli stranieri, introducendo in Italia lo ius soli, per il bonus bebè, con conseguenze per altri benefici. Ma la nostra Costituzione non può essere modificata da una direttiva europea, sin quando l’Italia non perde la sovranità nazionale. Per applicare anche agli stranieri residenti in Italia la direttiva europea, ci vorrebbe una modifica della legge sui bonus bebè, che lo estenda agli stranieri nati in Italia, introducendo così lo ius soli per questa ipotesi, a cui altre ne potrebbero seguire, con una adozione rateale dello ius soli.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...