Salvini passi all’attacco e non giochi in difesa

Di Nessie ( Saura Plesio )

Avete sentito tutti come i sepolcri imbiancati  di governo e della falsa opposizione abbiano redarguito Salvini, reo di aver detto – a proposito dell’eutanasia chiamata ipocritamente biotestamento – che lui si occupa dei vivi e non dei morti. Costi quel che costi, l’Agenda di fine legislatura deve andare avanti e ius soli ed eutanasia sono ordini “dall’alto” impartiti a Gentiloni.  Il quale, fa capire che per completare la famigerata Agenda eurocratica potrebbe prolungare pure il suo mandato.  Pare  che qualche notiziario non si sia limitato a decontestualizzare la frasetta incriminata e che abbia  trasmesso la voce di Salvini con l’intera dichiarazione: io vorrei un parlamento che si occupasse della buona vita e non della buona morte. Certamente la cosa cambia.  E’ evidente  che un parlamento deve legiferare per migliorare la qualità della vita  (compresi i malati e anche quelli terminali) e che applicare il giuramento di Ippocrate da parte dei medici, significa fare il possibile per salvarli. Troppo comodo mettere loro in mano il kit fai-da-te per togliersi di mezzo (in Belgio e Olanda si fa questo).

Come tutti hanno ascoltato, è subito partito il vespaio dei calabroni tanto ipocriti qaunto inferociti: Uh! Ah! Hiii! Salvini disprezza i sofferenti e bla, bla, bla.

Salvini ha affidato la sua replica al mite Fedriga che cerca di spiegare ulteriormente il suo pensiero. Avrebbe, a mio avviso, dovuto picchiare ancor più  sodo e imparare dalla Storia che la miglior difesa è  sempre  l’attacco.
Specie quando questi sepolcri imbiancati lo accusano di non avere a cuore la sofferenza umana. Loro, al contrario, hanno così a cuore la nostra sofferenza che, dopo averci svuotato le tasche in mille modi (e continuano), dopo aver trasformato questo paese in un lazzaretto a cielo aperto a  disposizione dei “migranti”, dopo aver cercato con ogni mezzo di toglierci il welfare, con la sanità che è quasi praticamente “a pagamento” per i nativi specie per chi necessita di  un intervento chirurgico d’urgenza, ora  vorrebbero farci direttamente fuori. Non manca la lista dei  loro “nobili scopi” giustificativi per alleviare la nostra “sofferenza”:

1) Per risparmiare sulle pensioni e sulla sanità (si veda il recente discorso di Padoan quando asserisce che gli Italiani hanno il pessimo vizio di campare troppo a lungo).

2) Per far posto ai nuovi arrivati (Grande Sostituzione voluta dall’ONU nelle famigerate “linee guida” sulla Replacement Immigration quale rimedio al declino della popolazione ).

Queste non sono “bufale” o se si preferisce “fake news”, come va di moda chiamarle, dato che esistono tanto di documenti probatori e come suol dirsi, carta canta. Sarebbe bastato impugnarli per rafforzare le proprie tesi.
Stupisce come siano schizzati fuori tanti sodali della nuova ehm…”battaglia di civiltà”: Rosy Bindi, Saviano, il radicale Cappato ecc. Tutti “grandi umanitari” che hanno a cuore, la nostra “sofferenza”.
Stupisce altresì la sveglia di Bergoglio data a questo tema. Apparentemente si è trincerato dietro una dichiarazione  di papa Pacelli, noto per le sue posizioni tradizionaliste, contrarie all’accanimento terapeutico.  In realtà con doppiezza gesuitica, col suo intervento Bergoglio cerca di rimettere in “agenda” una legge che giace in parlamento sepolta da emendamenti. Pertanto, è la tempistica che è altamente sospetta, caro Bergoglione!

Un assist altamente ambiguo  che – guarda caso –   è stato afferrato al volo dal radicale Marco Cappato, il quale plaude al papa asserendo che in Parlamento ci sono più “papisti” (gli anti-eutanasisti) dello stesso papa. Tout se tient!

Un’ultima cosa. E’ di questi giorni il suicidio in diretta del generale croato Slobodan Praljak nell’aula del Tribunale di L’Aja. Il sospetto criminale di guerra croato-bosniaco ha ingerito il contenuto di una fiala nel processo di appello che lo vedeva imputato. Durante la lettura della sentenza di conferma della condanna a 20 anni di prigione, Praljak è stato visto bere il contenuto di una boccetta. Apriti cielo per i sepolcri imbiancati del tribunale dell’Aja e dintorni! chi gli ha fornito la boccetta col veleno? Caccia alle streghe scatenata  contro il  fornitore di veleno, colpevole di “istigazione al suicidio” nei confronti del generale croato.

Ma come? Non eravate forse per l’Eutanasia voi mondialisti? E perché mentre volete infliggerla a noi comuni mortali cittadini, volete invece togliere a un generale l’opportunità di fare della sua vita quel che gli pare, senza dover ricorrere al Caronte Cappato per traghettare la sua animaccia in Svizzera e dintorni?

La risposta la conoscete già: gli Dei sono loro, e solo loro possono e devono avere diritto di Vita e di Morte su  tutti di noi.

Guai a chi prova a trasgredirli! Loro avevano già prestabilito la discesa all’Inferno di Praljak, ma lui li ha beffati battendoli sui tempi.

La Lega la smetta di giocare al “benaltrismo” (della serie, ci sono altri temi più importanti da affrontare per i vivi) ed esca, invece, allo scoperto a muso duro,  imparando a differenziarsi e a distinguersi sul tema con un bel NO chiaro e tondo, all’eutanasia mascherata di stato.  Ho appreso che Farsa Italia sarà per “la libertà di coscienza”. Ovvero per la libertà di ipocrisia e di ambiguità parlamentare.
Sui PentaGrulli, ovvero il PD2,  non avevo dubbi:  stanno sollecitando ogni giorno i Piddioti ( ovvero il PD1) affinché approvino “il fine vita” prima che si concluda la legislatura. Ma come ho già scritto, piccoli Lothar crescono
Annunci

2 pensieri su “Salvini passi all’attacco e non giochi in difesa

  1. mi spiace , non bastano alcune capacità per pretendere di diventare premier , ci vuole ben altro ! Il salvini disruggerà la destra alla pari del fini per la gioia dei sinistrati……

  2. Rispunta un vecchio fantasma Bossi (qui la manina del Berlusca ) convoca i suoi per contrastare Salvini Vedremo in quanti saranno … Ci saranno oltre a Bossi suo figlio, Berlusconi, verdini, casini, ospiti d’onore Alfano con Lupi e farà una comparsata Renzi…e poi la gente voterà 5 stelle, contento?
    Claudia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...