la legge del menga:

 

“Affitto la casa solo ai cristiani”. Per questo annuncio rischia una condanna

“Affitto a persona o coppia di cultura cristiana”. Inserzionista sotto attacco. Adesso rischia una condanna per discriminazione

“Appiano. Offro a persona o coppia di cultura cristiana appartamento ammobiliato in comune o separato”.

L’annuncio pubblicato nella sezione del mercato immobiliare del Bazar è già un caso politico. E l’inserzionista rischia una condanna per discriminazione. “Non somno discriminazioni ammissibili”, spiega al Corriere della Sera Carlo Perseghin, il presidente regionale della Fiaip (Federazione degli agenti immobiliari professionali) che invita gli inserzionisti a non formalizzare mai certe condizioni in un annuncio. “È meglio spiegarle a voce…”.

In passato c’era già stata una condanna per un’inserzione simile a quella di Appiano. Come spiega Perseghin al Corriere della Sera, l’aver messo nero su bianco la preferenza di affittare a una persona o a una coppia di “cultura cristiana” presta il fianco dell’inserzionista al rischio di una condanna. Ora chiunque si ritenesse discriminato da questo annuncio, può infatti denunciarlo. “Proprio per questo – spiega il presidente regionale della Fiaip – bisogna sempre evitare di scrivere negli annunci questo tipo di frasi, che rappresentano delle discriminazioni, siano esse basate sulla razza, sul sesso, sull’orientamento sessuale, la lingua, la religione, o altre condizioni personali e sociali”. Secondo Perseghin, però, “si possono preferire, ad esempio, inquilini referenziati, con uno stipendio fisso, non fumatori oppure senza animali domestici”. “Normalmente – conclude – queste richieste vengono accettate senza problemi, e chi non ha questi requisiti capisce e rinuncia senza polemiche. Ma anche in questi casi credo sia meglio spiegare le condizioni a voce, piuttosto che formalizzarle in un annuncio”.(…)

 

CASA MIA ,

AFFITTO A CHI CAZZO VOGLIO !!

COGLIONS….

Annunci

4 pensieri su “la legge del menga:

  1. Intanto anche il non volere animali é discriminatorio,e poi perché nessuno s’indigna per quelle ditte di merda che assumono solo personale straniero,possibilmente “profughi”?

  2. O soi simpri iò

    Ognuno dispone del proprio come meglio crede, certo, ma questo va fatto solo privatamente. Ci son precedenti di denunce avverso chi aveva scritto che non avrebbe affittato non italiani o gente di pelle scura, musulmani et. Si dice di no in privato e basta. Adesso è questo che bisogna fare.

  3. Filippo

    La propria casa non là si può affittare a chi vogliamo? Non abbiamo il dovere di proteggerla? Mica ai proprietari la hanno regalata…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...