Non fateci caso e malata di protagonismo

IO RICEVO CONTINUE MINACCE DI MORTE MA MIE DENUNCE VENGONO SEMPRE ARCHIVIATE. ORA VEDIAMO SE LE DENUNCE DELLA BOLDRINI PESANO DI PIÙ…

Alla presidente Boldrini faccio presente che in questi anni, da quando esistono i social, ho ricevuto tonnellate di insulti gratuiti e di minacce di ogni genere, anche minacce di morte, tanto da aver dovuto presentare decine di esposti in Procura, tutti regolarmente archiviati.
E ricevo tutt’ora sia insulti che minacce.
Sono curioso di vedere a cosa porteranno ora le denunce annunciate dalla Boldrini, ma sarebbe curioso scoprire che alle sue denunce segue qualcosa, mentre le mie sono sempre state archiviate.
Vediamo se ci saranno due pesi e due misure, vediamo se le denunce della Boldrini pesano di più…
Detto questo, presidente Boldrini, ogni volta che vengo insultato, facendo la tara di quanto accade normalmente sui social, mi domando se in qualche modo con le mie azioni o dichiarazioni ho in qualche modo attirato questi insulti.
E forse qualche volta dovrebbe domandarselo anche lei…

Roberto Calderoli !

Invece di denunciare ha mai pensato che milioni di italiani potrebbero denunciare lei per tutte le cazzate che dici e le provocazioni che fai….non fateci caso, è malata di protagonismo.E comunque non c’è bisogno di insultare la Boldrini su Facebook. Si offende da sola con sue idiozie quotidiane.
Ah dimenticavo, Molti di quelli che oggi mostrano solidarietà alla Boldrini per gli insulti, sono gli stessi che fino a poco tempo fa insultavano la Meloni perché incinta.

Annunci

2 pensieri su “Non fateci caso e malata di protagonismo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...