Polli inferociti !

Mettere mano al pollaio nostrano è sempre cosa ardua. Avrete notato che sulla legge elettorale sono volate piume, creste, bargigli e tutto il resto. In sostanza la legge elettorale è affondata, ma tutti fanno le vittime.  Il M5S accusa il PD di aver ascoltato la Voce del Padrone napolitano (minuscolo voluto) che non vuole sentire parlare di elezioni (un vizio, il suo e ci ha preso gusto anche ora che dovrebbe mettersi in quiescienza, godendosi il sostanzioso emolumento quirinalizio). Viceversa il PD accusa i grillini di essere inaffidabili e di aver fatto macchina indietro all’ultimo minuto, attaccandosi ad un emendamento. In pratica dicono il vero  tutti e due, poiché i disonesti si riconoscono sempre tra di loro. Ma non è tutto.

Nessuno delle forze politiche in campo, ha veramente voglia di andare al voto. Tutti dispongono di sondaggi accurati e sanno che rischierebbero brutte sorprese. Non vuole andare al voto innanzitutto il PD dilaniato da correnti alla Speranza, Cuperlo, Bersani, D’Alema e altri dissociati, i quali non vogliono subire una leadership renziana potenziata dalle primarie.  Non vuole andare al voto FI che resterebbe decimata.  Tira una brutta aria anche per i Grullini che hanno stufato e deluso il loro elettorato. Per non parlare dei cespugli da prefisso telefonico come gli Alfanoidi che ora gongolano felici dell’insuccesso dell’accordo tra i 4 dell’Ave Maria (PD, M5S, Lega e FI), pensando così di poter resistere con gli zero virgola ancora per un po’ in Parlamento.
A rendere ancora più esilarante la situazione è stata la gaffe del tabellone elettronico a Montecitorio che per un attimo ha reso  palese il numero dei franchi tiratori. Pare che fosse un regaluccio  (pardon, un disguido tecnico) della stessa Boldrini. E di questi, ce n’erano non solo tra i grillini!

Forse l’unico che ha interesse ad andare al voto è Salvini che ora parla di non volerne più sapere di tavoli di accordi che poi saltano per aria, e si accontenta di andare al voto al più presto con qualsiasi legge, anche quella voluta dalla Consulta (il cosiddetto Consultellum). Intanto sentiamo latineggiare di Tedeschellum (fallito), di Renzellum, di vecchio Porcellum e di altre bischerate alchemiche che non interessano  affatto i cittadini, già gravati da altri pesanti problemi.
Perché allora mi perdo in queste fesserie?

Perché in realtà, dietro a questi teatrini di galli inferociti tira una brutta aria. C’è in ballo una manovra detta “lacrime e sangue” (e quando mai?), la Ue vuole mungere ancora dalla mucca-casa degli Italiani rei di essere all’82% possessori di una prima abitazione. Qualche insider alla Tremonti parla addirittura di un nuovo 2011 in arrivo. L’idea era quella di mandare le pecore al voto prima della grande tosatura a sangue. Ma l’opzione Bella Napoli “non si vota, non si vota, prima della manovra” è sempre possibile.

Non facciamoci illusioni: siamo in mano a un manipolo di mascalzoni. Se votiamo secondo la nostra coscienza e non salta fuori il risultato gradito a Lorsignori, cercano di disattivare in fretta il nuovo leader secondo il  vecchio metodo già impiegato per Berlusconi. In teoria votare sarebbe bene. In pratica i farabutti di cui sopra non garantiranno ugualmente stabilità, quale che sarà l’opzione.
Per l’istante poi c’è la legge elettorale-fantasma: tutti la vogliono, nessuno se la piglia! E anche questo fa parte del gioco assurdo a cui i poveri italiani vengono sottoposti: ostaggi di politici senza scrupoli che badano esclusivamente al loro “particulare”.
Intanto, fra il lusco e il brusco l’agenda Gentiloni (il conte ineletto) va avanti con lo ius soli già approvato alla Camera e con  Equitalia che secondo la politica degli annunci renziani avrebbe dovuto sparire, ma che invece dal 1 luglio avrà  addirittura mandato di servirsi direttamente dai nostri conti correnti, in caso di ritardi e inadempienze di pagamenti dei tributi.

Soprattutto, potrà procedere al pignoramento del conto corrente in modo diretto, senza dover chiedere l’autorizzazione al giudice. Con la fusione tra l’agenzia di accertamento e la società della riscossione, le somme saranno immediatamente bloccate, per gli importi a debito.
Avanti tutta con la dittatura! Ma quand’è che basta?

Saura Plesio

…ma perchè non sono rimasta la?…Irlanda romantica, Irlanda magica. È vero, dell’Irlanda ci si innamora per la vita.irlanda

Annunci

Un pensiero su “Polli inferociti !

  1. dinamitebla

    LA MANICA DI COGLIONPIDIOTI E GRILLIDIOTI SI MERITA QUESTO ED ALTRO !!! Peccato che ci siano di mezzo tutti…. COMUNQUE EMERITI COGLIONAZZI SAPPIATE CHE CHI HA PENDENZE COL FISCO SUL CC HA LASCIATO 3 EURINI….. ERGO: PIGNORATE STO CAZZO !!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...