Senza speranza….

A Modena 220mila persone assisteranno concerto Vasco Rossi
Pensate se fossero in piazza per far chiudere i porti…

Vasco Rossi, è record mondiale, venduti 220.000 biglietti per il concerto di Modena
http://www.repubblica.it

Fino a quando le persone si indignano sul web per i poveri assoluti, per i disoccupati, per i clandestini, per i politici condannati e molto altro ma scendono in piazza solo per sentire Vasco o escono di casa solo per andare a vedere una partita di calcio, non abbiamo alcuna speranza.
(Da Vasco c’è il borotalco colombiano, quindi lo preferiscono! )

Annunci

Terribile ed inquietante.

Ho cercato un po’ in rete ma non ho trovato nessun intervento di Papa Francesco a favore del piccolo Charlie. So per certo che alcune persone hanno scritto lettere al Papa perché intervenisse, che spendesse una parola a favore di una giovane vita, beh non ho trovato nulla.
Lei, Francesco (non le riconosco nemmeno l’appellativo di Papa, il mio Papa, ancora di più a questo punto, è quello in esilio), non mi ha convinto fin dall’inizio. Le sue radici gesuite mi avevano già messo in allarme, ma adesso proprio mi fa semplicemente orrore la sua figura.
La mia religione, che in questo frangente ancora una volta di più mi dà la certezza che non coincida con la sua, è un inno alla vita e alla speranza. Oggi invece in questa Unione Europea, che altro non è che una macchina di morte, di ingiustizie e di infamie, è stato giustiziato un bambino di dieci mesi reo di avere contratto una malattia rara. Piacciono tanto a questa Europa le minoranze ma non le eccezioni che diventano aberrazioni non degne di vivere. Il passo ormai è breve, il passo che ci porterà ad una selezione, non naturale, ma per mano umana. Io non so quale Dio ci sia lassù, ma se ci fosse il mio, non la invidio quando lei se ne andrà.

Non c’erano cure per guarire Charlie? C’era peró l’amore dei suoi genitori.Qualcuno ha deciso però che la sua vita attuale non merita di ricevere amore, “perché non ne vale la pena” in quelle condizioni.Gli hanno impedito di ricevere altro amore. Soffriva troppo, dicono. Ma quale sofferenza è più grande di quella di non essere amati?

il genio…… rivotatelo !!!

Migranti, Delrio frena sul blocco navale: ​”Non chiuderemo alcun porto”

Il ministro corregge il tiro sul blocco alle navi straniere: “Nessun porto chiuso”. E assicura: “Non rinunciamo ai nostri princìpi di umanità”

 

SAREBBE  UMANITA’ SE NON CI LUCRASSERO…..

Riflessione

Facciamo che siate un’isola in mezzo ad una rotta che porta migliaia di clandestini in Europa. E che da anni la vostra economia e vita viene devastata dallo sbarco di migliaia di loro. Potreste chiudere i porti. Oppure potreste strumentalizzare i buonisti e ingaggiare una società che si occupa di mercenari e assicurazioni trasformandola in ong umanitaria. Tu paghi, loro deviano il traffico verso altri lidi. In questo caso l’Italia.

Mentre il Mediterraneo vive i suoi mesi più drammatici, 80 mila migranti sbarcati sulle coste italiane, Malta festeggia il suo anno più felice. Come la Svizzera al tempo della Seconda guerra mondiale. Vicina a tutto, ma al riparo da ogni cosa. L’isola più fortificata del Mediterraneo non è mai stata così ricca.
(… ) i Catrambone  fanno base a Malta, hanno la cittadinanza maltese, le loro navi sono piene di ex militari locali arruolati come mercenari e siamo certi che in caso di mandato di arresto, avrebbero la totale copertura del governo locale. Qualcuno, sicuramente non noi, potrebbe pensare che il governo maltese abbia assoldato la multinazionale Tangiers (mercenari) e le abbia affidato il compito di creare Moas per deviare il traffico di clandestini in Italia.

Sia chiaro: noi non vogliamo che i clandestini vengano scaricati a Malta, noi vogliamo che siano respinti in Africa!
malta

sghignazzano:

berlino-pp

intanto qui ci teniamo 10.000 clandestini al giorno e loro li respingono alle loro frontiere che fanno finta non esistano ma ci sono per chi vogliono !!!

intanto il governo sta “pensando” cosa fare……

deve attendere sino a quando tutta l’Africa si sia trasferita qui…..

pezzi di merda….. scusandomi con la merda:

Inferno sanità: 89enne “parcheggiata” per cinque giorni su una barella

Una donna di 89 anni “parcheggiata” per cinque giorni su una barella del pronto soccorso del San Camillo in attesa di un posto letto. Lo sfogo della figlia

La signora Rossana Molinari ha 89 anni. Attraverso quegli occhi color cielo è passato quasi un secolo di storia. La bombe sulla città, l’arrivo degli americani, la croce sulla scheda (la prima per le donne), la Prima Repubblica e, poi, la seconda.

Ne ha viste tante insomma. Ma non tutte. Perché alla sua veneranda età, ancora non era incappata nell’inferno del sistema sanitario laziale. Un’esperienza nuova per lei, che il medico lo ha visto una manciata di volte. Due in tutto. In occasione del primo e del secondo parto. Stop. Fino a venerdì scorso. Quando è caduta a terra, poi la preoccupazione della famiglia e l’arrivo rocambolesco al Pronto Soccorso dell’Ospedale San Camillo di Roma. Un imbuto infernale nel quale rimane bloccata per ben cinque giorni (guarda il video).