che pena….

Igor il Russo, l’ultima beffa del fuggitivo di Budrio

30 Maggio 2017

Igor il Russo, l'ultima beffa del fuggitivo di Budrio

Quasi due mesi. Dopodomani saranno sessanta giorni dall’omicidio di Budrio compiuto da Igor Vaclavic, detto il russo, ai danni del barista Davide Fabbri. Tocca constatare, come ricostruisce Il Giornale, che ha vinto lui. Nonostante di due mesi di caccia all’uomo, la più costosa e massiccia tra quelle mai fatte in Italia, Igor è sparito. Puff. Non si trovare.

Alla caserma dei carabinieri di Molinella dicono: “Il dispositivo operativo è lo stesso di un mese fa, nessuna riduzione. I giornalisti, molto presenti nei primi giorni di aprile, adesso non ci sono. L’attenzione mediatica è crollata.

Se all’inizio tutto il paese era un posto di blocco unico, oggi i controlli sono radi.  Ieri, in tutta la vasta solo due posti di blocco: uno a Campotto, al ponte sul Reno, uno a Traghetto, verso il paese che le voci danno come ultimo avvistamento, Ospital Monacale.

Le speranze stanno svanendo. Ha smesso di crederci anche al bar Riccardina di Budrio c’ è il bar dove il 1° aprile il serbo fece la sua prima vittima. Ci sono gli striscioni “Giustizia per Davide”, “Davide un eroe”, quello sì. Si sfoga la vedova di Fabbri: “È uno schifo, si devono vergognare. Lo Stato ci ha abbandonato. Questa caccia è una farsa. Per una settimana dopo la morte di Davide non si sono mossi, e anche quando hanno iniziato, poi cosa hanno fatto per davvero? Niente”.

“Se avessero voluto davvero prenderlo”, spiega la donna, affranta, “l’unica soluzione era mettere una taglia: e i suoi amici se lo sarebbero venduto subito. Invece i politici sono venuti qui in parata, hanno fatto il loro teatrino. Si devono vergognare tutti. E prima di loro i giudici che lo hanno liberato e gli hanno permesso di restare qui. Igor lo disse chiaramente a un suo amico: Resto in Italia perché qua tutto è permesso”.

LIBERO

eh…eh……

O coglioni o complici, terzo non dato. Alessandro Sallusti tira fuori la vanga e pubblica uno degli editoriali più duri mai letti sul caso Fini-Montecarlo. Il direttore del Giornale approfitta dei nuovi guai giudiziari di Gianfranco Fini per attaccare chi, nel 2010, bollò come “macchina del fango” quei giornali (in testa Libero e Giornale) che osarono indagare sullo scandalo della casa nel Principato. Sallusti fa i nomi: l’allora presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, il giornalista di Repubblica Giuseppe D’Avanzo, Marco Travaglio ed Enrico Mentana, Roberto Saviano, Michele Santoro, tutti schierati (e schienati) a favore di Fini, l’anti-Berlusconi. “Concorso esterno in riciclaggio, depistaggio, falso in scrittura pubblica e privata e calunnia, dovrebbero essere i reati morali e professionali da contestare ai non pochi colleghi e ai tanti politici ed esponenti delle istituzioni”, scrive il direttore del Giornale snocciolando le loro colpe. Il finale è brutale: “Sono stato un coglione lo dovrebbero dire a La Repubblica per conto di D’Avanzo, Travaglio, Saviano, Della Vedova e soci, Napolitano, la Marcegaglia e Woodcock, Santoro e Mentana, e tutti quelli che all’epoca indicarono noi come criminali. Perché i casi sono solo due: o coglione o complice”.

LIBERO

I dem si fanno votare da qs merxxx…

Pesaro, protesta e detenuti violenti. “Poco olio per il Ramadan”

Quattro magrebini hanno tentato di dare fuoco a letto e lenzuola e minaciato gli agenti della penitenziaria

 Una serata di tensione nel carcere di Pesaro

Pesaro, 30 maggio 2017 – Olio crido insufficiente per il Ramadan. E’ ufficialmente questo il motivo della protesta scoppiata domenica notte nel carcere di Pesaro. A darne notizia è una nota del Sappe, il sindaco autonomi di Polizia penitenziaria. Protagonisti quattro detenuti di origine magrebina, “tutti definitivi con un fine pena che vanno dal 2019 al 2026 per violenze sessuali, rapina, sequestro, lesioni, minacce, droga”, specifica il Sappe: i 4 avrebbero innescato un incendio in cella.

Uno di loro ha ripetutamente tentato di dar fuoco al letto e alle lenzuola, e minacciato gli agenti di polizia penitenziaria le le bombolette del gas da cucina. Il Sappe parla dei 4 detenuti come di “fondamentalisti musulmani, simpatizzanti della Jihad”, una descrizione smentita da fonti del carcere, che escludono si tratti di soggetti radicalizzati.

Stando al Sappe uno dei detenuti avrebbe minacciato gli agenti con delle lamette e dell’olio bollente. “Bravi i poliziotti, in servizio e liberi dal servizio che sono accorsi ad aiutare i colelghi- dice una nota del sindacato – che sono intervenuti con capacità e competenza”, aiutati da alcuni agenti fuori servizio.

IL RESTO DEL CARLINO

IO LI ACCONTENTEREI…..

COSPARGERLI D’OLIO E POI……

INVECE MI TOCCA PAGARE I DANNI CHE LE MERxxxx HANNO FATTO !!! 

GRAZIE DEMENTI !!!|!!!!

Cattura

ED INVECE ANDARE PROPRIO AFFANCULO ? 

DATEVI UNA SVEGLIATA!!!!

Ieri la mummia vivente si è recata nei comuni dell’Emilia devastati e distrutti dal terremoto di CINQUE anni fa.
Due considerazioni sono d’obbligo…Innanzitutto non mi capacito come questo vergognoso personaggio non sia stato accolto da insulti e sputi da tutte quelle famiglie che ancora oggi vivono in containers e roulottes per mancanza di fondi.
Fondi che grazie alla solidarietà di tutti gli italiani sono disponibili da anni ma chissà perchè per “i soliti problemi burocratici” sono fermi (nelle tasche di qualcuno).
Magari il signor Errani ci può fornire delucidazioni in merito, e magari ci fornisca le stesse ragioni per i fondi dell’Aquila e dell’Abruzzo che ancora i terremotati non hanno visto.
Ah già…c’è la feccia clandestina da mantenere in hotel a 4 stelle in cambio dei voti al Pd alle prossime elezioni politiche..avevo dimenticato questa sciocchezzuola…
Secondariamente mi chiedo come gli emiliani puro sangue, da generazioni, abbiano permesso di rappresentare la propria regione e l’Italia tutta da una che di italiano non ha NULLA.
Perchè gli italiani sono BIANCHI.
Gli africani invece sono NERI.
E questa individua chiaramente africana e nera, e non lo dico perchè sono cattiva ma perdio, è un dato di fatto, NON RAPPRESENTERA’ MAI l’Italia….
Casomai qualche decerebrato in coma farmaideologicocomunista non ce l’abbia ancora chiaro, questi sono per i loro padroni del Pd i nuovi italiani.
Perchè negro è bello e ancora di più se islamico.
E bianco e cristiano invece è schifoso, razzista, populista, fascista e ovviamente leghista con colpa di Salvini.
Bhe, a voi che mirate a far diventare tutta l’Italia meticcia, bastarda, mischiata e sottomessa al Califfato, un bel vaffanculo e scordatevelo.
By Rossella C.

tricolore

Una canzone del ventennio fascista recita:
“Faccetta nera, sarai romana.
La tua bandiera sarà sol quella italiana.
Noi marceremo insieme a te, e sfileremo avanti al Duce e avanti al Re!”
Se uno la canta o l’ascolta, rischia di essere accusato di APOLOGIA di Fascismo.
Orbene.
A Mirandola hanno agghindato una ragazza nera come l’ebano con il drappo tricolore e recante in mano la bandiera italiana.
io questa la chiamo APOLOGIA di FASCISMO come reato, aggiungendo, VILIPENDIO del TRICOLORE e PRESA PER IL CULO degli italiani.

Caro presidente degli altri Sig. Mattarella…come la mettiamo?

rinuncio a capire

non hanno fatto un cazzo per anni ed ora in un mese…….

frenesia orgasmica per  ??????

i dementi sono gia’ con le sedie sotto il culo , i destri non le vedranno piu’ per altri 122 anni grazie al coglionfini, gli unici che ci guadagneranno- a scapito dei dementi- sono gli insetti. 

TANTA VOGLIA DI DARE IL COLPO DI GRAZIA ? 

ECCO PERCHE’ SONO… DEM !!!

 

Domani cazziatone dal guru…

Il compagno Di Maio del movimento 5 Stelle , interrogato in merito alla proposta di escludere dalle case popolari italiane chi non risiede da almeno 10 anni nel paese dichiara:
“Noi pensiamo che la dove ci sono strumenti di edilizia popolare, gli italiani debbano avere la precedenza!”
Ma Salvini non doveva intervenire alle 22:30????
O ha mandato al suo posto uno dei suoi più grandi “doppiatori”???
Sono fantastici i comunisti !!!!
Se lo dice Salvini è “razzismo”.
Poi lo dicono loro, esattamente nella stessa identica maniera, ma nel frattempo smette di essere “razzismo” e diventa “buon senso”.
ma la cosa INCREDIBILE, è che questi, dopo aver abrogato il reato di clandestinità rendendoci l’UNICO PAESE DEL SISTEMA SOLARE AD ESSERNE PRIVO.
Dopo aver detto che sono favorevoli allo IUS SOLI.
Dopo essersi dichiarati a favore e consenzienti con l’invasione di immigrati, hanno ancora il coraggio di parlare di sicurezza impossessandosi della paternità di tutti quei concetti che Salvini ripeteva già 3 anni fa, quando il 5 stelle lo chiamava “razzista”.

Ridicoli.

La furbizia del grillo…(da peracottaro )

Grillo propone di votare il 10 settembre “così i neoparlamentari non prenderanno il vitalizio” che scatterebbe dal 15 settembre. Dato che i neoparlamentari sono quasi tutti i suoi sembra veramente un bel gesto e gli porterà sicuramente consensi.
In realtà è la solita fuffa a 5 stelle. Grandi parole e grandi balle per fregare il popolo. I parlamentari restano in carica, prima dell’insediamento delle nuove camere, ancora 18/20 giorni e quindi tutti i suoi parlamentari avranno il vitalizio. Per evitarlo bisognerebbe votare il 25 agosto. Ovviamente Grillo lo sa benissimo, ma si guarda bene dal proporlo. Un altro esempio di scaltra e truffaldina propaganda. Spiegategli che la legislatura finisce quando si riuniscono le nuove Camere, non quando si vota (art.61 della Costituzione)!