Figli di un Dio minore…

A piedi verso Roma per il figlio: “La Mauritania liberi Cristian, non finisca come Regeni”

La madre-coraggio, Doina Coman: “Mio figlio è prigioniero in Mauritania da 20 mesi”
http://www.ilgiorno.it/rho/cronaca/madre-cristian-provvisionato-1.3055504

20 mesi. Questo cittadino italiano (che forse ha avuto la sfiga di avere come madre una cittadina romena) è buttato in una cella in Mauritania da 20 mesi, dove ha perso 30 chili. E a quanto pare la sua unica colpa è quella di essere stato mandato lì da una società lombarda che ha una vertenza col governo locale che lo tiene bloccato come una sorta di ‘figura di garanzia’. Avete visto i media scatenarsi, i comuni accorrere ad esporre striscioni sui balconi, ministri e presidenti fare la voce grossa o tenue per farlo rilasciare? No. L’unico striscione è quello che si porta dietro la madre in un pellegrinaggio disperato per cercare di richiamare l’attenzione sul suo caso. Quindi fateci il favore di smetterla con la solfa dell’Italia che ha a cuore i suoi cittadini in difficoltà.
Purtroppo se non si appartiene a parrocchie sinistroidi e radical chic non si ha diritto alla stessa copertura mediatica di certi presunti eroi.
PS:. i genitori di questo sfortunato italiano non sono di sinistra ne iscritti al PD. Quindi chissene…

Annunci

Un pensiero su “Figli di un Dio minore…

  1. felixiratus

    c’è una sostanziale differenza tra i casi esposti: nel primo un millantatore va a scassare la wallera in casa altrui per fare l’ eroe (!!!), nel secondo un poveretto va a lavorare e viene trattenuto in ostaggio !”!! Nel letamaio sinistro il nepotismo e favoritismo è d’obbligo assoluto, basti vedere chi lavora nelle terre rosse come qui dove vivo io ! IMMONDI ED INCIVILI !!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...