Parmalt, bufale e commenti poco intelligenti:

(…) Non solo hanno spiegato che non l’hanno mai fatto e che non hanno intenzione di cominciare a farlo ora, ma spiegano anche il perché: la Cina NON esporta latte, al massimo ne importa. Ne compreranno dalla Francia? Può essere, non lo negano, ma non c’è niente di sbagliato se lo faranno. Certo che un fornitore può ritrovarsi rovinato se tutto il suo mercato era basato su di un’unica azienda acquirente. Ma quel fornitore era ben conscio degli accordi di fornitura in scadenza, avrebbe dovuto pensarci e magari muoversi prima cercando di diversificare il suo mercato o trovare sistemi per abbassare i prezzi.

Quindi inneggiare al boicottaggio in nome di un fantomatico latte cinese è voler vendere fuffa ai propri lettori, ma forse sarebbe meglio chiamarli elettori.

È davvero triste vedere quanti stanno condividendo la storia senza rendersi conto che qualsiasi boicottaggio si faccia contro la Parmalat rischia di ritorcersi solo ed unicamente contro italiani, che dipendono da essa sia come fornitori che come dipendenti.

Sulla questione è intervenuto anche l’amico David Puente, con  il suo bell’articolo che trovate qui.

Credo sia tutto.

maicolengel at butac.it

 

NON SAPREMO MAI DOVE ACQUISTANO IL LATTE , CERTO E’ CHE INVECE CHE IN FRANCIA ( loro diritto) DOVREBBERO ACQUISTARLO IN ITALIA INVECE DI FARLO BUTTARE COME LA FRUTTA…

DIRITTO LORO ….

DIRITTO MIO DI NON COMPRARE PARMALAT

CLARO ????

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...