Analisi dettagliata di Rossella Ceriali

Ho fatto un pò di ricerche qua e là sull’argomento Siria e armi chimiche, c’ho perso tempo prezioso di mio ma dopo che leggi l’ennesimo post o commento pieno di stronzate scritte da gente che si vuole ergere all’oracolo assoluto quando manco sa in che continente sia la Siria, davvero urge intervenire.

Dunque: nel 2013 in Siria vennero usate armi chimiche, gas nervino Sarin per la precisione.
Ok.
L’Osservatorio Siriano per i diritti umani (che ricordo essere fisicamente a Londra…) dichiarò un secondo dopo senza mezzi termini che fu SICURAMENTE un attacco di Assad, il nazifascistaleghista per eccellenza.
Tutto il clero mediatico, basandosi su questa fonte, disse le peggio cose sul presidente siriano, la maggior parte delle quali ovviamente false e tendenziose, e Obama, dall’alto della sua infinita e incommensurabile idiozia, annunciò che era stata superata la linea rossa.
Oltre la quale il passo successivo poteva e doveva essere solo una guerra imminente.
Porto’ la proposta al Congresso, ma non riuscì ad avere i voti necessari per iniziarla.
Poco dopo l’ONU inviò la presidentessa del Tribunale internazionale per crimini di guerra, la svizzera Carla del Ponte (la stessa che condannò Milosevic, quindi non certo una simpatizzante russa) a verificare cosa fosse effettivamente successo e in poco tempo stabilì senza mezzi termini che i gas erano stati usati dai ribelli anti Assad amici per la pelle della signora Clinton e non da Assad stesso.
I media riportarono qualche trafiletto nascosto, tipo due righe all’ultima pagina in mezzo a mille pubblicità che nessuno mai legge, e ovviamente non si scusarono nè con i lettori nè col popolo siriano.
Assad comunque accettò di smantellare tutto il suo arsenale chimico distruggendo tutti i mezzi possibili per ricostruirne uno con la supervisione congiunta di Onu, Usa e Russia,
Dopo quattro anni, quindi oggi, la situazione strategica è radicalmente cambiata.
Gli Usa hanno eletto un presidente che sembra più sensibile alle istanze del popolo siriano, la Russia è riuscita a dare una bella mano al Presidente Assad e la vittoria sembrava a portata di mano, sia l’Isis che Al Qaeda (i neoterroristi “moderati” che tanto piacciono ai filoglobalisti e immigrazionisti europei e al Pd) sono allo sbando e la liberazione della Siria sembra(VA) vicina.
Arriviamo a questa settimana.
In questa rosea situazione, secondo i media e i falchi della Nato, Assad avrebbe deciso un inutile, truculento e politicamente suicida attacco col gas nervino contro la cittadina di Idlib.
Qualsiasi persona dotata di senno (ma il senno implica anche un minimo sindacale di materia grigia, ed ecco qui il problema di base) avrebbe dovuto considerare che o Assad è completamente impazzito o qualcosa effettivamente non torna.
Perchè perdio, è EVIDENTE che non torna nulla!
Assad non ha più armi chimiche perchè le ha smantellate.
SMANTELLATE!!!!
Il gas Sarin utilizzato giorni fa è lo stesso utilizzato nel 2013 dai ribelli.
Un attacco a gas da parte di Assad sarebbe stato militarmente e e politicamente suicida. E’ cosi difficile capirlo??
Posto il fatto, una quisquilia eh, che Assad NON POSSIEDE PIU’ ARMI CHIMICHE.
E l’L’Osservatorio dei diritti umani è una nota agenzia di STRONZATE, le classiche fake news (che però guarda caso in questo caso vengono sempre credute) e di propaganda contro Assad, quindi priva di qualsiasi credibilità.
Esattamente come le promesse di Renzi. Uguale.
Ma evidentemente le persone dotate del senno menzionate poc’anzi non stanno nè nei media, nè nei governi, a partire da quello italiano, composto da comunisti menomati mentali per eccellenza ed ecco che poi in giro si leggono commenti da far rabbrividire.
Ma tant’è: nessuno vuole aspettare le indagini Onu. E allora bisogna schierarsi. (ce lo chiede Gentiloni….)
I russi nel frattempo che all’Onu le belle addormentate si svegliano dal loro torpore ideologico, dichiarano che è stato colpito un arsenale ribelle di armi chimiche.
Questa, a rigor di logica è l’unica spiegazione RAZIONALE.
Si può, con ragionevole certezza, dire che è anche l’unica possibile.
Per questo contro le balle della propaganda occorre schierarsi con forza da parte della verità, bisogna schierarsi contro la prevaricazione e la prepotenza.
Quella parte di Europa libera e sana di mente non potrà mai stare con Al Qaeda, con l’ISIS, i loro manutengoli o i loro occulti manovratori.
Quella parte sta con Assad.
Fino alla vittoria.

Clinton La complice del guerrafondaio Obama, che ha sganciato 20mila bombe su 7 paesi, uccidendo migliaia di bambini, chiede bombardamenti contro le basi siriane “per impedire che Assad sia in grado di… bombardare innocenti.”
Trump ha sparato 59 missili, Assad ne abbatte 36….Putin e Assad protestano…. Germania,Grand Bretania e Italia sono dalla parte di USA…L’ISIS ringrazia…! Giorno prima l’aviazione di Stati Uniti aveva bombardato in Irak Aidlib facendo 200 morti civili… Ma per questo non si parla e non si è accorto nessuno…..

Annunci

3 pensieri su “Analisi dettagliata di Rossella Ceriali

  1. grazie per la dettagliata descrizione, che d’altra parte interessa davvero a pochi visto l’interessa che la storia suscita neo beopopolo … motivo per il quale le palle delle excort dei media vivono felici !

  2. Filippo

    Proprio perché è un dritto,che non ha fatto quello di cui è accusato.. l’unica scemenza possibile per autorizzare un intervento militare,dopo che si è sperticato per evitarlo.. rammento che le bombe chimiche Assad le ha smantellate,e mi ripeto,questo è lo stesso giochino già fatto con Gheddafi… il resto,chiacchiere da “so tutto io” da Bar…

  3. ciau

    Mi sa che il cosi detto establishment in fetore massonico (probabilmente) ha normalizzato il Tycoon o che lo stesso, per problemi interni, abbia dato un contentino ai guerrafondai che ci sono in entrambi gli schieramenti (democratici e repubblicani).. Comunque le bombe sganciate dal pacifista abbronzato e dall’esportatrice di democrazia dell’Arkansas furono oltre 26mila. Per non parlare delle primavere arabe..
    Mi auguro che questo lancio di bombe sia un ammonimento, al limite, ma che in queste faccende, una reazione del genere provoca goduria solo all’Isis

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...