la fossa biologica:

“In Sicilia 52 miliardi di tasse non riscosse
e appalti tutti irregolari. Serve intervento
dello Stato anche con forze di polizia”

Forza Italia chiede “l’immediato trasferimento della riscossione in Sicilia ad una struttura di pronto intervento dello Stato”. La Lega vuol convocare l’amministratore unico di Riscossione Sicilia, Antonio Fiumefreddo, davanti alla commissione di Vigilanza sull’Anagrafe tributaria della Camera. Mentre il governatore Rosario Crocetta ostenta soddisfazione, convinto che “le denunce che Fiumefreddo ha fatto in Commissione Antimafia mostrano al Paese una Regione attiva nella lotta al malaffare“. Tutto nasce dalle dichiarazioni che lo stesso Fiumefreddo, confermato lo scorso aprile alla guida dell’ente che gestisce la riscossione sull’isola, ha fatto mercoledì in commissione Antimafia.

Per prima cosa c’è il totale monstre dei tributi non riscossi negli ultimi 10 anni, quantificato in 52 miliardi di euro 30 dei quali già prescritti. Poi l’accusa ai Comuni – in testa Catania con 19 milioni, seguita da Messina, Siracusa e Palermo – che sono “i maggiori debitori” e fanno “resistenze fortissime”. E la denuncia che “in Sicilia gli appalti pubblici, qualunque sia la stazione appaltante, si tengono con autocertificazioni relative alla cosiddetta regolarità fiscale” che “sono tutte false”. Infine la “battaglia con alcuni deputati regionali che non pagavano e non erano perseguiti, anche per importi milionari”, ma questo era noto: lo scorso anno Fiumefreddo ha disposto il pignoramento delle indennità dei deputati dell’Assemblea regione siciliana, avendo scoperto che 64 membri su 90 avevano pendenze col fisco. L’avvocato ha parlato anche di “gestione opaca” per cui “il poveretto paga mentre si tendono a salvaguardare i grandi capitali“. Da uno studio sui grandi evasori è emerso che le categorie interessate “erano dedite a ortofrutta, onoranze funebri, appalti, carni, settori infiltrati tradizionalmente da Cosa Nostra. Alcuni nomi sono famigerati e in testa alle evasioni ma nessuno li ha mai cercati, una situazione di sostanziale impunità“. E ancora: “A Trapani la Riscossione da più di 15 anni non riesce a nominare un responsabile, all’ultimo hanno puntato la pistola e lasciò l’incarico”.

 

Annunci

Un pensiero su “la fossa biologica:

  1. Allora, la regione Sicilia retta con appoggio cinque stelle, se non erro. In questi anni presi dal loro lauto compenso i grilletti non vedevano nulla. Forse dormivano.
    Claudia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...