mamma vendola va arrestata !

appena torna va arrestata !!

se la legge è quasi uguale per tutti….

e comunque :

Vendola padre, la polemica politica continua. Lui: “Gli squadristi non ci turbano”

IO NON SONO SQUADRISTA, LO SO CHE NULLA TI TURBA…

PERCHE’ SEI UNA…….

Annunci

i “coccoli” nella boldrinowa:

PADOVA – Dodici nomadi del campo di via Longhin, proprietari di altrettante roulotte, sono stati citati in giudizio per furto di energia elettrica ai danni dell’Enel per un totale di oltre 20 mila euro. É il giugno del 2014 quando gli uomini della Squadra mobile, coordinati dal sostituto procuratore Benedetto Roberti, hanno fatto irruzione nel campo nomadi di via Longhin. E nell’occasione hanno visto un groviglio di cavi elettrici che collegavano abusivamente l’intero campo. Le indagini poi sono state affidate alla polizia locale. Alla sbarra finiranno Gianni Stoiko di 42 anni, Rosanna Stepich 57enne, Maita Parussati 53enne, Gigliola Stepich 37enne, Emma Levacovich di 44 anni, Jonni Stoiko 46enne, noto alle forze dell’ordine, è stato fermato quattro volte in auto senza patente e senza assicurazione…

http://www.ilgazzettino.it/nordest/padova/padova_ventimila_euro_di_energia_sbafo_campo_nomadi_via_longhin_12_sbarra-1578543.html

almeno il pudore di tacere e sparire !

“Questo bambino è figlio di una bellissima storia d’amore” – “Condivido con il mio compagno una scelta e un percorso che sono lontani anni luce dalla espressione “utero in affitto”. Questo bambino è figlio di una bellissima storia d’amore, la donna che lo ha portato in grembo e la sua famiglia sono parte della nostra vita”.

“Quelli che insultano e bestemmiano nei bassifondi della politica e dei social network – ha aggiunto Vendola – mi ricordano quel verso che dice: “ognuno dal proprio cuor l’altro misura”, anche se capisco che citare Dante non faccia audience”.

 

COMUNQUE LUI E’ “PRENDENTE” NON “DANTE”…..

riflessioni esistenziali d’un povero villico:

Qui da qualche mese hanno sistemato una ventina di “importati” certamente non profughi.

Tutti sotto la trentina, tutti aitanti e cicciottelli , non avendo un matteo da fare da mane a sera passeggiano anche davanti a casa mia ( innocui ) per tirar sera con telefonino e ipod.

Ora, a parte la porcata d’aver strappato gente alla propria terra invece d’aiutarli in loco , qualcuno di lorsignori intelligenti e saggi si rende conto dello sfacelo umano che stanno inducendo in queste persone costringendole a non far NULLA ?

E’ semplicemente bestiale e delinquentesco un atteggiamento che non ha nulla d’umano, di caritatevole, di costruttivo, d’educativo.

Un badilino e guadagnarsi la giornata no vero ?

Loro mi fanno una gran pena, VOI mi fate un  gran schifo !

non ha mantenuto nemmeno 1 promessa:

ora ne spara un’altra:

Renzi in campagna elettorale: “Taglio dell’Irpef già dal 2017”

Il governo promette un maxi taglio delle tasse: “È allo studio anche l’anticipo del calo dell’Irpef”. Ma è solo una mossa elettorale

 

solo poveri sprovveduti, incapaci d’intendere o pagati…

possono ancora credere alla cazzate del cazzaro che…

spende 40.000.eurini AL GIORNO miei e vostri ,

NON suoi

per il suo aereoplanino !

 

SIAMO IN BALIA DI DELINQUENTI !!!!

CFLi

Ci sono molti tipi di lampadine a risparmio energetico: spesso nelle nostre case montiamo le lampadine compatte di tipo CFL, che per capirci sono quelle con i tubi arrotolati o le serpentine: queste sono le cosiddette lampadine a fluorescenza e sono riempite con un gas che emette luce quando è attraversato dalla corrente elettrica. L’altro tipo di lampadine sono quelle a LED: in queste lampadine la luminosità è data da piccoli led (a volte piccolissimi), disposti a corona o a filamento, che si illuminano col passaggio dell’elettricità. Entrambe le tecnologie vengono chiamate “a risparmio energetico” perché permettono di risparmiare molta energia per dare luce pari alle vecchie lampadine ad incandescenza, quelle col filamento in tungsteno, per intenderci.

Pare però esserci un problema con le lampadine fluorescenti compatte, che chiameremo da qui in poi CFL: il gas contenuto nei tubi delle lampadine CFL è tossico. Fino a che le lampadine stanno al loro posto e il tubo è integro non ci sono problemi. I guai arrivano se la lampadine cade o si rompe in qualche altro modo, causando l’apertura del tubo e di conseguenza l’uscita del gas tossico. Il pericolo è stato riconosciuto dei produttori, tanto che la Environmental Protection Agency (Agenzia per la Protezione Ambientale americana) ha stilato un protocollo per aiutare chi ha un incidente con una di queste lampadine a compiere i passi giusti per risolvere il problema senza intossicarsi. ECCO COME TUTELARSI DA PAGINA 2 >