m’auguro:

gif_animate_compleanno_06che l’anno nuovo sia quello buono per eliminare tutti gli abusivi e tornare ad una democrazia vera….

che i rappresentanti dello stato siano rappresentativi degli elettori e non sistemati da trafficanti (v. donna Prassede)

che i sacrifici li facciano davvero tutti e non solo i soliti

che i clandestini siano messi a lavorare guadagnandosi il pane…. sai che fuga !!!

che anche le pensioni dei fancazzisti della politica siano decurtate e castrate…

che nessuno debba “vivere” con 500 euro di pensione mentre c’è gente in albergo che si lamenta…

che siano abolite le 600 scorte che pagano i contribuenti per andare a fare la spesa

che la giustizia sia veramente tale ed imparziale e non la farsa attuale….

lo so, sono speranze vane….

sono assurdità. in effetti tutto resterà come prima, anzi

peggio di prima ed il cazzaro riuscirà a far lievitare ancora il debito pubblico ed aumentare le tasse raccontando che tutto va bene….

INSOMMA ANNO NUOVO E SOLITA MANFRINA…rifiuti_puglia

 

 

Annunci

l’ultima imbecillata dell’anno:

Ogni riferimento a Gesù è bandito. E soprattutto modificato. L’ultimo scempio alle nostre tradizioni avviene a Pisa, alla scuola d’infanzia “Fabrizio De André” in via Parigi (Istituto Comprensivo Galilei).

Succede che il testo della canzone natalizia Alfabeto di Natale viene cambiato e ogni riferimento a Gesù eliminato. E così la “M di “Magi” diventa “Magia” e la “U di un bambino che nasce” diventa “U di un bambino che aspetta”.

“Perché non aboliamo il Natale come in Somalia? Forse solamente perché il Pil ne guadagna con la corsa ai regali e le tante luci fanno girare i contatori?”, ha tuonato il Comitato Famiglia Scuola Educazione di Pisa.

 

 

il giornale

anch’io !!!!!

Rivolta dei profughi in Veneto: “Vogliamo contante, non cibo”

Alcuni richiedenti asilo senegalesi alloggiati a Thiene si sono rifiutati di ricevere il cibo comprato per loro e hanno preteso invece del denaro. All’episodio ha posto fine l’intervento dei carabinieri

 

CALCINCULO A LORO E A CHI LI COCCOLA !!

beati i poveri di spirito…

perché poveretti non capiscono un cazzo !!!

 


 


aosta

Il premier Matteo Renzi in vacanza a Courmayeur? «Qualcuno avvisi l’Isis…». Se quella di Luca Lattanzi – dirigente di Forza Italia in Valle d’Aosta ed ex candidato sindaco del capoluogo – voleva essere una battuta, dire che non è riuscita è poco. Dopo il post pubblicato nel pomeriggio sulla sua bacheca Facebook, nel giro di poche ore si è scatenata una grandinata di polemiche.

Il primo ad attaccare, da Roma, è il vice presidente dei senatori del Partito democratico, Claudio Martini. «Per rispetto alle vittime vere dell’Isis non si dovrebbero nemmeno commentare affermazioni farneticanti come quelle del dirigente di Forza Italia Valle d’Aosta. Lattanzi dovrebbe solo vergognarsi». Poi aggiunge: «Ci aspettiamo provvedimenti dal partito di Brunetta e Romani, se ancora ne esiste uno».

Poco dopo è la volta di Alessia Morani, vice presidente dei deputati dem, e di Alessia Rotta, componente della segreteria del partito del premier. «Il commento di Lattanzi sulla vacanza di Renzi a Courmayeur è così infimo da non poter essere ritenuto una considerazione politica: è solo una manifestazione di pura idiozia – dice Morani -. Un dirigente politico che arriva a invocare l’intervento dell’Isis contro il presidente del Consiglio si pone automaticamente fuori dalla dialettica democratica e si dimostra quindi indegno di ricoprire qualunque carica. Ci aspettiamo per questo che i vertici di Forza Italia prendano i necessari provvedimenti». Rotta aggiunge: «Essere in confusione o cercare visibilità non giustifica uscite quanto meno gravi. Invocare l’Isis contro il presidente del Consiglio è cosa che si commenta da sola. Piuttosto vorremmo sentire dai vertici di Fi, da dichiaratori come Brunetta, delle scuse convinte per parole veramente inappropriate».

la STAMPA

ECCO, SENTIR PARLARE DI “DIALETTICA DEMOCRATICA” DA CHI HA OCCUPATO LO STATO IN MODO ASSURDO, ANTIDEMOCRATICO ED ABUSIVO……

E’ LA CAZZATADELL’ANNO !

sull’intelligenza di chi non riesce nemmeno a capire le battute….meglio calare penoso silenzio…..

quelle sul berlusca pero’ andavano bene vero dementicratici ?

scientifica dimostrazione d’uno stato imbelle:

(…)Il presidente del tribunale di Roma, Mario Bresciano, rivela Repubblica, ha esposto il problema al ministro della Giustizia Andrea Orlando:con una lettera in cui scrive:“La questione degli interpreti che hanno timore di ritorsioni dei clan e dunque si rifiutano di tradurre è gravissima. Quando mi è stato rappresentato il caso ho scritto a tutti i presidenti distrettuali. I colleghi di tutta Italia hanno lo stesso problema. Chiedo dunque al ministro della Giustizia di intervenire. Basterebbe un cambio della normativa o un’estensione della legge riservata ai collaboratori sotto copertura per garantire anonimato a questi interpreti rom”.

Il problema è venuto alla luce mesi fa quando, durante il processo per estorsione con l’aggravante del metodo mafioso contro Carmine Spada, capoclan della famiglia rom di Ostia, cugino dei più noti Casamonica, il pm Mario Palazzi lo ha esposto alla corte. Gli interpreti si sono rifiutati di presentarsi in Aula quando è arrivato il momento di confermare quanto loro avevano tradotto. Preferiscono essere denunciati per favoreggiamento piuttosto che essere presi di mira e subire così ritorsioni dal clan mafioso.(…)

il giornale

 

 

ERGO BISOGNEREBBE ANCHE PAGARE SCORTE AGLI INTERPRETI ?

ESPULSIONE IMMEDIATA O MINIERE DI SALE PER CHI SI FA BEFFE DELLE LEGGI ITALIANE !!

 

 

 

cazzari:

una volta ci raccontavano che tutti avremmo dovuto fare sacrifici per il bene del paese…

poi…

i sacrifici li hanno fatti solo alcuni: altri non hanno toccato un ct. dei loro benefit( v. donna Prassede e sodali) , altri vivono in alberghi tutto compreso, telefono e colf con wifi, altri ancora comprano e vendono nel traffico dei clandestini,…..

poi ci sono quelli che raccontano che tutto va bene: che le tasse sono diminuite… (!!!) ed altre puzzonate del genere…

ecco inviterei ognuno a guardarsi attorno e fare un esame attento della situazione….

tutto vero ?

a cominciare dalla benzina….

se è vero il detto: “anno nuovo vita nuova”

che l’asteroide vi seppellisca tutti e ci riporti un minimo di democrazia e giustizia sociale, i soliti che pagano per tutti si sono rotti i coglioni !!!

GRANDUCATO DI TOSCANA:

Un nuovo arrivo nella squadra di governo di Matteo Renzi: è Gaia Checcucci, 45 anni e (ovviamente, vista l’abitudine del premier) fiorentina. Il Corriere della Sera la definisce ex “lady di ferro” di Alleanza nazionale a Firenze vicina all’ex ministro dell’Ambiente Altero Matteoli: sfidante mancata nel 2009 per il centrodestra alle comunali contro Renzi, ha lasciato la carica di segretario dell’Autorità di bacino dell’Arno per andare a dirigere la salvaguardia del territorio e delle acque per conto del ministero dell’Ambiente. La sua nomina avrebbe un senso preciso: tagliare la burocrazia e facilitare il via libera a infrastrutture spesso bloccate dai tecnici del Ministero per autorizzazioni ambientali. La Checcucci guadagnerà 170mila euro l’anno e sottolinea di aver “superato una dura selezione in base ai titoli dei curriculum, avvenuta con avviso pubblico e con una commissione esterna”. Impossibile, però, non guardare con crescente stupore al contingente fiorentino-toscano nel governo. Lo ha fatto anche Gad Lerner, su Twitter, con un pizzico di perfidia.

LIBERO

 

ABUSIVI LORO E “SIMPATICI”  SALTAMARTINI TUTTI COLORO CHE ORA SALGONO  SUL CARRO DEL CAZZARO …..

COSA NON SI VENDE PER UNA SEDIA…..

SE NON SEI TOSCANO VALI POCO…..NON T’ASSUMONO…..

lo sanno anche i topi….

Gli stranieri? Sono migranti economici. Ora lo dice pure l’Istat

Secondo l’istituto di ricerca il “lavoro è il motivo della migrazione in Italia per il 57% degli stranieri nati all’estero”

 

“La ricerca di un lavoro è il motivo della migrazione in Italia per il 57% degli stranieri nati all’estero”.

A dirlo non è un leghista ma lo certifica l’Istat dopo aver aggiornato i dati al secondo trimestre del 2014. Seguono le motivazioni familiari (39%) che spingono soprattutto le donne straniere a venire nel nostro Paese. Gli uomini, invece, vengono in Italia per cercare lavoro.

Tra gli stranieri, che rappresentano l’8,6% della popolazione residente di età compresa tra i 15 e 74 anni (solo l’1,3% è naturalizato italiano), cresce la disoccupazione. Dal 2008 al 2014 il tasso di occupazione degli stranieri ha, infatti, subito una contrazione di 6,3 punti percentuali, mentre il tasso di disoccupazione è quasi raddoppiato rispetto a sei anni prima (+7,1 punti rispetto a +5,2 per gli italiani dalla nascita). Il 59,5% degli stranieri ha trovato lavoro grazie alla propria rete di parenti, amici e conoscenti (38,1% i naturalizzati, 25% gli italiani). Il 29,9% degli occupati stranieri 15-74enni dichiara di svolgere un lavoro poco qualificato rispetto al suo titolo di studio e alle sue competenze professionali. Una percentuale che scende al 23,6% tra i naturalizzati e all’11,5% tra gli italiani. Quattro donne straniere su dieci ritengono di svolgere un lavoro non adatto al proprio titolo di studi o alle proprie competenze. Le più penalizzate sono le polacche, le ucraine, le filippine, le peruviane, le moldave e le romene. La scarsa conoscenza della lingua italiana (33,8%), il mancato riconoscimento del titolo di studio conseguito all’estero (22,3%) e i motivi socio-culturali (21,1%) sono i tre ostacoli maggiormente indicati.

 

 

 

SOLO I BEOBUOINISTI OTTENEBRATI NON SANNO, NON VEDONO MA….

LUCRANO !!!

E I NOSTRI DISOCCUPATI?????

EVAPORATI O ASSSORBITI DAL FASULLO OTTIMISMO DEL CAZZARO ?