MEGALOMANIE:

LA MAESTRINA DAL CERVELLO VUOTO “INSEGNA” TUTTO A TUTTI, IMPARTISCE DISPOSIZIONI, ORDINA….:

(…) -Un anno dopo la sua costituzione, la Commissione per i diritti ed i doveri in internet ha presentato la ‘Dichiarazione dei diritti in Internet’. Composta da 14 punti, sancisce, tra le altre cose, l’accesso alla rete come diritto fondamentale della persona per lo sviluppo sociale e il diritto alla conoscenza e all’educazione in Rete. È la prima carta del genere ad essere stata prodotta nel mondo a livello istituzionale. La presidente della Camera Laura Boldrini l’ha presentata nella sala del Mappamondo a Montecitorio, insieme a Stefano Rodotà e ad altri componenti della Commissione nata ad hoc.(…) LIBERO

DEI DISOCCUPATI (6000000) CHISSENEFREGA….

DEL CASINO CLANDESTINI…CHISSENEFREGA…..

DEL MERDAIO ROMANO….. CHISSENEFREGA……

DELLE SPESE DELLO STATO IN AUMENTO….. CHISSENEFREGA …..

PRIMI AL MONDO (!!!!!!) CI HA INSEGNATO COME USARE INTERNET !!!!!

DEI DIRITTI DEI PENSIONATI, DELLA GIUSTIZIA, DELLA SANITA’ …. NULLA SA……

VABBE’ CHE E’ STATA VOTATA DAL 95% DEGLI ELETTORI MA……

QUANDO SI TOGLIE DALLA VISTA CHE METTE NAUSEA ?

Annunci

AGGRESSIVI E VIOLENTI…..

africano6-672x281

FINTI PROFUGHI MA VERI CLANDESTINI E VERISSIMI IMBECILLI SONO STATI ALLONTANATI DALL’HOTEL DOVE STAVANO A SPESE MIE …..

IL PREFETTO (BOLOGNA) LI LASCIA LIBERI DI CIRCOLARE ED ORA…

SONO SPARITI !!!!

SIETE CONTENTI ???

QUELLA DONNA DI FACILI COSTUMI CHE E’ ALICE

SENZA AVVISI, SENZA LASCIARE ALTERNATIVE HA PORTATO

LA FATTURAZIONE DA BIMESTRALE A MENSILE…

AUMENTANDO DI 20 EURINI PER LO STESSO PERIODO E STESSI SERVIZI….

ERGO…..

AL RICEVIMENTO DELLA RACCOMANDATA TESTE’ INVIATA CAMBIERO’ GESTORE

E POTREBBE ESSERE DI RESTARE PER UN PO’… NUDO.

MA TANTO SIETE TUTTI IN FERIE…..

maledetti !

Roma: violentata, drogata e ustionata con acqua bollente

È la drammatica vicenda di cui è stata protagonista una 40enne romana, segregata in casa da un 33enne marocchino arrestato dai carabinieri della stazione di Tor Vergata con l’accusa di violenza sessuale aggravata

QUANDO QUESTE SCHIFOSE MERDE SARANNO PUNITE IN MODO ADEGUATO ?

TRA SEI MESI QUESTO SARA’ DI NUOVO IN GIRO….

PERCHE’ NON ASPETTARLO AL VARCO ?

Post n°250 pubblicato il 24 Luglio 2015 da fugattoficcanaso

La sentenza della Corte di Strasburgo è solo l’ultimo episodio che ci ricorda quanto sia assolutamente prioritario anche in Italia riconoscere i diritti delle coppie omosessuali.

Un riconoscimento che da troppo tempo resta chiuso nei cassetti della politica: un ritardo che costa, in termini umani, la cancellazione per la legge di un rapporto affettivo, che magari si protrae da decenni, facendo passare il partner come un estraneo assoluto, come se quel rapporto non ci fosse mai stato.

 E’ impensabile, come troppo spesso accade, lasciare ai Sindaci la responsabilità e l’onere sia politico che amministrativo, di sopperire alla mancanza di una legislazione nazionale. Non e’ possibile che sia la giurisprudenza a sostituirsi ad un chiaro compito del Parlamento.

Il Partito Democratico, come farà, dovrà prendersi l’onere (ed oserei dire l’onore) di mobilitare i propri rappresentanti in parlamento per legiferare in modo chiaro e netto: il DDL “Cirinnà” deve essere prioritario nell’agenda politica di questo Paese.
Luigi Vitellio, segretario provinciale Pd di Ferrara
 
estense.com
 
 
 
 
 

QUI SI “EVINCE” L’INTELLIGENZA, L’INTERESSE, LA CONOSCENZA DEL PD PER I PROBLEMI ESISTENZIALI DEI CONTRIBUENTI…..

 
 
6000000 DI DISOCCUPATI
DEGRADO AMBIENTALE
POLITICI CORROTTI E SALTIMBANCHI
VIOLENZE IN OGNI POSTO
TASSE ALLA FOLLIA
DEMOCRAZIA ANNIENTATA
SERVIZI ALLO SFASCIO
 
 
MA…
 
 
LA PRIORITA’ è SISTEMARE I GAY…..
 
VOTATE PD ….
SE VI PIACE ESSERE SODOMIZZATI !
 

non fanno un cazzo ma… costano !!!!

A parole raccontano entrambi di avere ottenuto grandi risparmi per i conti dello Stato grazie alla loro spending review. In realtà Laura Boldrini e Piero Grasso non hanno restituito nemmeno un cent al ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan. Il clamoroso bluff emerge dal bilancio di assestamento 2015 appena presentato dal governo alle Camere. Gli stanziamenti per Camera e Senato sono restati immutati rispetto alle previsioni, e di risparmi nemmeno un cent. Al capitolo di spesa per gli organi costituzionali e a rilevanza costituzionale però il povero Padoan ha dovuto aggiungere oltre 6,5 milioni più di quanto previsto.Ad avere sfondato i conti del ministero dell’Economia secondo la spesa effettiva registrata nei primi 5 mesi dell’anno sono state soprattutto le toghe della giustizia amministrativa. Il buco causato nei conti pubblici è di rilevanza relativa in valore assoluto, ma è clamoroso in valore percentuale, perchè lo sfondamento vale un terzo della dotazione del capitolo per tutto l’anno.

Il dramma contabile si è consumato al capitolo 2170 del bilancio del ministero dell’Economia, quello relativo alle “spese per il funzionamento del consiglio di Stato e tribunali amministrativi regionali, che passa rispetto ai 17,7 milioni di euro stabiliti dalla legge di bilancio 2015 ai 24,7 milioni di euro ora corretti viste le mani bucate mostrate dai magistrati amministrativi nei primi mesi del 2015…(…)

LIBERO