non vi fate un po’ schifo ?

schiave

Femministe e manifestanti di “Se non ora quando” che scendevate in piazza contro Berlusconi dove siete? «Una schiava» è il premio che l’Isis nell’est della Libia ha messo in palio per i primi tre classificati di un concorso di recitazione di versetti coranici. È quanto emerge da un bando diffuso su internet in occasione del Ramadan, il mese del digiuno islamico. Il concorso è rivolto «ai soldati dello Stato islamico e a tutti i responsabili della Provincia della Cirenaica» e riguarda una gara per «studiare e recitare alcune sura», i 114 capitoli in cui è suddiviso il Corano. Segue un elenco delle ripartizioni testuali da padroneggiare e l’invito a iscriversi presso gli imam di una serie di moschee, anch’esse elencate con precisione. L’assegnazione dei “premi” è fissata per l ‘”Id al-fitr”, la fine del Ramadan iniziato due giorni fa, prosegue il proclama che promette al primo, secondo e terzo classificato «una schiava», mentre dal quarto al decimo posto il premio è previsto in denaro. Sulle schiave-premio il bando non precisa altro, ma è noto che per lo Stato islamico la schiavizzazione di donne non-musulmane è una pratica relativamente diffusa. Sdegno avevano destato in Occidente le centinaia di donne, ragazze e anche bambine della minoranza Yazidi catturate l’anno scorso dai terroristi islamici nella loro offensiva nel Nord Iraq. –

http://tuttonotizieweb.com/index.php/2015/06/21/vinci-una-schiava-lisis-lancia-un-concorso-a-premi-per-i-soldati-in-libia/#sthash.g8uz5pAl.dpuf

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: